Cerca

L'email che accompagna il Cv: può cambiare la vita

Cinque secondi decisivi per il futuro: come scrivere il testo da allegare alla candidatura spontanea

L'email che accompagna il Cv: può cambiare la vita

Ci si deve armare di molta pazienza, costruire un database contatti utili e inviare ripetutamente le nostre candidature. In questa attività è fondamentale il testo della mail che accompagna il curriculum vitae. La mail di candidatura ha una vita brevissima, mediamente di cinque secondi nei quali si decide tutto: o verrà cestinata o verrà aperto il nostro curriculum allegato. Quali sono, allora, le regole che possono permettere di aumentare le probabilità di essere presi in considerazione?

1)Studiare il sito dell’azienda in modo da poter applicare uno stile di comunicazione adeguato e contestualizzare la mail. Sun Tzu nell’”Arte della guerra” scriveva “Conosci te stesso e conosci il tuo nemico e vincerai tutte le battaglie”

2)Testo breve, un testo lungo non invoglia la lettura, al massimo cinque righe.

3)Ricordarsi sempre di salutare, usare uno stile adeguato all’azienda, nel dubbio formale e firmare la mail indicando tutti i nostri riferimenti.

4)Non usare parole e termini che ci mettano in una situazione di inferiorità. Il rapporto deve essere paritetico, l’atteggiamento adeguato è  “loro sono giusti per noi e noi siamo giusti per loro”. Evitare quindi parole che evochino uno stato di inferiorità come “sottoporre” “ frasi che evidenziano il fatto che siamo nelle loro mani come “nella speranza di” e l’utilizzo del condizionale che è sempre poco incisivo.

5)Spiegare nel testo del messaggio il perché abbiamo scritto proprio a quell’azienda e perché vogliamo lavorare lì e soprattutto citare il nome dell’azienda nel testo. Ai loro occhi dovrà sembrare che ci si candida solo per lavorare da loro perché il nostro sogno è lavorare lì.

6)Far leggere la mail a dei conoscenti per correggere gli errori che noi non vediamo e acquisire altri punti di vista.

Ma soprattutto non mollare, gli altri si possono arrendere, noi no perché vogliamo raggiungere il nostro obiettivo e quindi  proseguiremo la nostra ricerca con qualità in modo che quando noi raggiungeremo un’azienda nel momento in cui sta cercando, la persona che leggerà la nostra mail, in quei fatidici cinque secondi, cambi il nostro futuro.

di Giampaolo Rossi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • martinalivorno

    29 Dicembre 2011 - 15:03

    Ho sperato che la lettura di questo articolo potesse essere interessante ma ne sono rimasta delusa. Di articoli come questi ne ho letti a decine e, personalmente, li ritengo inutili. Cerco lavoro da qualche mese e ho avuto modo di fare varie ricerce su "come si scrive un cv" etc e spesso i risultati sono deludenti. Ciò che molto spesso manca a questi articoli sono gli esempi. Sarebbe utile pubblicare, compatibilmente allo spazio a disposizione, anche dei fac-simile delle possibili lettere di presentazione e cv, in modo tale che il lettore riesca a farsi un'idea più precisa di cosa e come scrivere il proprio curriculum.

    Report

    Rispondi

blog