Cerca

Ci sono anche gli iscritti fantasma

Lo studio presentato da Marco Paolo Nigi, segretario della Confsal. "Tre milioni, fenomeno che si nutre dell'opacità dei numeri"

Ci sono anche gli iscritti fantasma

Sono non meno di 3 milioni i lavoratori fantasma iscritti ai sindacati. Probabilmente la cifra complessiva supera i 4 milioni. E’ questo il dato che Marco Paolo Nigi, segretario generale della Confsal ha evidenziato nella conferenza stampa di mercoledì 22 febbraio. "Quanto illustrato dal nostro ragionamento, oggi messo a disposizione della stampa, è solo la punta dell’iceberg di un fenomeno di dilatamento dei dati che porta a circa 4 milioni il numero dei lavoratori iscritti in più su un numero dichiarato complessivo di oltre 20 milioni di iscritti (solo Cgil, Cisl, Uil, Confsal e Ugl dichiarano ufficialmente 16.671.308 iscritti)

Numeri sballati - "Questo fenomeno si nutre dell’opacità sui numeri consentita dalla pratica dell’autocertificazione nel privato. Nel pubblico impiego questo non accade perchè l’Aran (Agenzia negoziale per il pubblico impiego) certifica le deleghe sindacali sigla per sigla", ha proseguito Nigi. E conclude: "Occorre porre termine a questa discrezionalità che ha portato alla ribalta mediatica sigle sindacali più che modeste per numeri, ma molto supportate politicamente. Non è un caso che si consideri soddisfacente ed esaustivo in termini di rappresentanza e rappresentatività il tavolo messo in piedi sulla riforma del mercato del lavoro, in quanto comprensivo delle maggiori confederazioni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • satanik

    24 Febbraio 2012 - 17:05

    Certo che abbiamo speranze, manda al governo Berlusconi, vedrai come cambieranno le cose. Ca@@o, mi diverto un mondo, un mondo.

    Report

    Rispondi

  • biri

    24 Febbraio 2012 - 11:11

    E non parliamo, poi, degli iscritti al cosiddetto PdL, le cui tessere - a detta di tale Galan, già governatore, ministro, e tuttora membro di quel partito "sono tutte fasulle". In questo caso non si parla neanche di fantasmi, ma di pure creature della fantasia che, come sappiamo, da quelle parti non manca: chi altri avrebbe potuto immaginare che una MaryStar Gelmini, per fare un solo esempio, potesse fare il ministro? E addirittura dell'Istruzione, poi? Chi è capace di tanto, non ci mette niente ad inventarsi qualche centinaio di migliaio di iscritti, senza neanche il bisogno di andare a cercare i nomi sulle lapidi del cimitero.

    Report

    Rispondi

  • 654321

    24 Febbraio 2012 - 11:11

    ..avete sentito quanto e' lo stipendio del direttore dell'inps? Amministra "bonta' sua" i nostri sacrifici e poi ci fa' anche la cresta sopra! Che bello sapere queste cose...a te ti alzano a 42 anni i contributi per pagare questi super pagati!! Poi svendono le case inps alla cricca!! Non abbiamo speranze!!M.Gorb

    Report

    Rispondi

blog