Cerca

Violenza sessuale

COME PROTEGGERSI DA UN TENTATIVO DI STUPRO

7 Luglio 2017

0
COME PROTEGGERSI DA UN TENTATIVO DI STUPRO

Parma 5 luglio ore 21, un uomo in bicicletta si avvicina ad una donna in una via abbastanza centrale e le mette le mani addosso, palpandole i glutei. Per fortuna la vittima è riuscita a sottrarsi alla violenza e successivamente ha denunciato l'accaduto alle forze di polizia che ora stanno cercando il molestatore.

Purtroppo casi come questo si verificano sempre più spesso nel nostro Paese.

COME COMPORTARSI IN QUESTE SITUAZIONI?

- Come già ho sottolineato in altri articoli nella rubrica Libero di Difendermi, la prevenzione è il primo passo per diminuire la probabilità del verificarsi di situazioni simili. Quando camminate per strada di sera dovente mantenere una attenzione vigile, allertando i sensi per captare il prima possibile situazioni o movimenti strani. L'accorgersi per tempo di una anomalia, vi permetterà di agire in maniera più giusta ed efficace. L' aggressore cerca l'effetto sorpresa per destabilizzarvi maggiormente.

- Quando vi accorgete che una persona si sta avvicinando eccessivamente, la prima cosa da fare è cercare di mantenere il più possibile la distanza dall'estraneo, tenendolo il più lontano possibile. Se avvistate qualche passante, dirigetevi senza indugio verso di lui, chiedendogli direttamente un aiuto. Nel caso la strada sia deserta cercate immediatamente un bar o un ristorante e raggiungetelo il prima possibile. All'interno chiedete al gestore di chiamare la Polizia o i Carabinieri.

- Se per vari motivi, vi capitasse di non essere riuscite a mettere in atto le strategie preventive e vi trovaste l'uomo molto vicino, già nella zona personale, giratevi verso di lui frapponendo le braccia in avanti semi flesse tra il vostro e il suo corpo. Simultaneamente con voce e tono deciso intimategli l' alt: " Si fermi lì grazie! Ha bisogno? La sento anche se non si avvicina!". Fondamentale in queste situazioni è manifestare sicurezza e fermezza. La comunicazione non verbale (mimica facciale, sguardo, postura, gesticolare) è molto più importante di ciò che dite. Per acquisire queste caratteristiche è necessario addestrarsi con esercizi specifici di role playing e simulazioni realistiche.

- Se tutto questo non bastasse a risolvere il problema e l' aggressore cercasse di mettervi le mani addosso, la reazione dovrà essere commisurata alle vostre competenze. Cosa significa? Se non avete nessuna esperienza nell'autodifesa dovrete evitare di colpire, cercare di eludere gli attacchi e provare a scappare appena se ne presenti l'occasione. Questo per due motivi principalmente: il primo di natura pratica, se non siete condizionate a colpire un sacco da boxe pesante, la vostra tecnica di pugno tirata a piena potenza oltre ad essere inefficace, vi causerà delle lezioni alle ossa della mano e probabilmente all'articolazione del polso che è molto fragile. Il secondo di natura psicologica, l'aggressore a volte, vedendosi colpire da una donna potrebbe arrabbiarsi ancora di più ed aumentare la violenza dell' azione criminale.

- Se portate con voi lo spray al peperoncino, sappiate che è necessario in situazioni di rischio, averlo già impugnato correttamente in mano, con la sicura disinnescata. Se lo tenete in borsetta non vi aiuterà di certo, anzi ritarderebbe una reazione istintiva che potrebbe risultare più efficace; dato che nell'attimo dell'aggressione, la vostra attenzione potrebbe essere "rapita" dal pensiero di dover prendere lo spray.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media