Cerca

Libri

Racconti di Cucina: il sapore della vita dietro ogni ricetta

0
Racconti di Cucina:  tutto quello che c'è oltre una ricetta

Racconti di Cucina è tanti libri in uno. E’ molto più di un ricettario perché oltre agli ingredienti e alle dosi di gustosi piatti contiene i profumi di una città, Napoli, la storia e le tradizioni di una famiglia, le foto di Laura Spinelli e Claudia Ferri che riescono a dare una forma al gusto e, infine, la vita di una bambina che è cresciuta accompagnata da gesti di due donne, le sue nonne, che le hanno trasmesso la passione per la cucina senza mai spiegarle nulla. Quella bambina è Angela Frenda, giornalista del Corriere della Sera che, dopo anni a scrivere di politica, ha avuto il coraggio di cambiare la sua vita. E con i suoi Racconti online su Corriere.it ha rivoluzionato anche il modo di stare in televisione dietro ai fornelli. Una giornalista (brava) che ama cucinare (bene). Il risultato è questo libro che si consulta in cucina ma si gusta anche sul divano. Perché la penna è brillante, la prosa accattivante e anche le ricette più semplici non sono mai banali. Forse proprio perché non sono solo ricette, ma il sipario che si alza su un mondo, dentro una casa, inseguendo proprio quel determinato sapore. Ecco allora che il crocché di patate riporta alla mente l'impasto di nonna Angela che aveva un segreto per non farlo rompere durante la frittura, o il tortino di alici che riaffiora dal passato come il trucco della mamma per far mangiare il pesce ad Angela e a suo fratello Antonio e poi ancora la zuppa di latte di papà Salvatore che era la sua coccola della domenica sera...

Il bello e il buono - Angela Frenda ci fa entrare nel suo mondo. E tutti, leggendo, ritrovano il profumo della loro casa, rivedono le mani rugose e forti della propria nonna preparare la pasta della domenica e riscoprono il piacere di replicare quel sapore che la loro memoria ha conservato. Racconti di Cucina (pubblicato da Rizzoli) contiene 90 ricette della cucina di casa. Ci sono quelle che richiedono tempo ma anche piatti da preparare velocemente, quelli che “salvano la cena”. Un posto d’onore è riservato ai dolci “gioia allo stato puro”, scrive Angela.  E poi il cibo da bambini che non è la solita cotoletta alla milanese con patatine fritte che molti ristoranti rifilano ai nostri pupi, ma vuol dire trasmettere ai piccoli l’amore per il buono (e per il bello) esattamente come qualche anno fa hanno fatto con Angela le sue nonne, Olga e Angela. E’ un libro per chi ama cucinare ma anche per quelli a cui piacciono le buone letture e le belle foto. Per chi sa che il cibo è molto più che il contenuto di un piatto, ma racconta la vita e trasmette l’amore di chi l’ha preparato.

Lucia Esposito

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media