Cerca

L'appunto di Facci

Il giudice-querelante
non voleva Sallusti in galera,
ma era l'unico che poteva evitargliela

Bastava accontentarsi del risarcimento da 10 mila euro del primo grado

Il giudice-querelante
non voleva Sallusti in galera, 
ma era l'unico che poteva evitargliela

 

Filippo Facci, a costo di prendersi un'altra querela, parla del giudice Giuseppe Cocilovo, inteso come il querelante che manderà Alessandro Sallusti in carcere commentando le dichiarazioni che il togato ha fatto in questi giorni. La prima obiezione di Facci è che Cocilovo -che dice "Non auguro a nessuno di finire in galera"- in pratica era l'unico che in qualsiasi momento poteva evitare il carcere al direttore del Giornale semplicemente ritirando la querela (poteva farlo fino all'altro ieri). Poi la questione del risarcimento danni. Scrive Facci: "Cocilovo ha già preso i soldi: i 30 mila euro domprensivi del danno morale della riparazione pecunaria sono stati sborsati dopo la sentenza d'appello 'per il danno morale e d'immagine', come ha detto lui. E questo senza considerare le spese processuali e le multe per complessivi 10 mila euro". Nei giorni scorsi, inoltre, racconta Facci, "prima del sigillo della Suprema Corte, ha acconsentito a ottenere altri soldi (negati) per chiudere la partita in via transattiva, ossia altri 20 mila euro da devolvere a un ente benefico". Ma la generosità di Cocilovo lascia immutata la pratica umiliante di dover pagare 20 mila euro come "riscatto" ("non quereli giudice: è per farsi capire", scrive Facci), in cambio del ritiro della querela e della libertà di un giornalista. 

 

Leggi l'articolo completo di Filippo Facci su Libero in edicola 28 settembre 2012

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Cosean

    29 Settembre 2012 - 16:04

    Sallusti non voleva il carcere? Poteva scegliere di non coprire la carica del Direttore. Mi sembra che lei dia la responsabilità dell'accadimento alla vittima e non al diffamatore.

    Report

    Rispondi

  • luan

    29 Settembre 2012 - 15:03

    Lo sanno anche le pietre che Sallusti non potrebbe reggere manco 1 secondo in galera,è abituato a ben altri tenori di vita,beato lui.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    28 Settembre 2012 - 22:10

    ahahahahah stavolta mi hai fatto crepare dal ridere,pure stanco morto,ho voluto leggere il tuo commento.Secondo me tu mi sogni la notte e intrattieni anche dei discorsi.Sono mancato tutto il giorno sul forum e tu mi rispondi a prescindere, anche se sono assente.Mentre io e te discutevamo sul 595,sulle decisioni che il magistrato tutelare non ha preso o doveva prendere,mentre tu scrivevi che dipendeva solo da Sallusti evitare la galera,( e manco ti sei posto il problema perchè non si sia attivato per evitare il gabbio)quel furbastro di Alex fregava tutti,me compreso in tre mosse e dava scacco matto al Re.Come abbiamo fatto a non capirlo prima?

    Report

    Rispondi

  • Cosean

    28 Settembre 2012 - 20:08

    Per evitargli la galera, sarebbe stato ancora meglio che non esponeva querela. Spero che serva a farle capire che, le domande retoriche, non le si addicono. Difatti solitamente occorre siano accompagnate da una discreta intelligenza.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog