Cerca

Gli sms costano troppo cari

L'Authority: serve giro di vite

Gli sms costano troppo cari
 Il risultato delle analisi è semplice: molti italiani pagano troppo cari gli sms che spediscono dai loro telefoni cellulari. Lo studio sulla materia è stato condotto da Sebastiano Sortino, commissario del Garante, che ha suddiviso la popolazione dello stivale in due grandi gruppi: il 75% degli italiani spedisce sms a condizioni di favore perché aderisce a offerte speciali. Sono soprattutto i giovani a selezionare questi pacchetti particolarmente vantaggiosi. Ma una fetta importante di consumatori, circa il 25%, spende molto di più perché paga ancora il messaggino a prezzo pieno: 15 centesimi. Questi "sprovveduti" rappresentano una riserva preziosa per gli operatori della telefonia. Garantiscono il 77% delle entrate di questo mercato. Ci sono paradossi clamorosi: dal primo luglio, per volontà della Commissione europea, il costo di un Sms tra Parigi e Roma, oppure tra Atene e Berlino non potrà superare gli 11 centesimi. Una beffa, insomma, è alle viste: scambiarsi un messaggino tra Oslo e Marsiglia costerà meno che tra Benevento e Ascoli. Per rimediare a questa ed altre disuguaglianze, l'Authority promette un intervento diretto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roaldr

    12 Maggio 2009 - 16:04

    che "qualcuno" aprisse gli occhi e le orecchie: In italia, paese di basse retribuzioni, TUTTO costa più caro che nel resto d'europa: pane, pasta, carburanti, assicurazioni, medicinali....e chi più ne sa, aggiunga!

    Report

    Rispondi

blog