Cerca

Appunto

Il figlio della Lupa

Il figlio della Lupa

Possiamo dirlo, ora che sui giornali inizia a comparire anche la foto del figlio di Lupi: è veramente una cosa schifosa. Cioè: questo ragazzo sarebbe un insopportabile raccomandato della casta perché, dopo la laurea, è andato a fare uno stage in periferia da un vecchio amico di famiglia, pagato 1300 euro al mese. Finito lo stage, se n'è andato: ha lasciato il Paese con un Rolex che l'amico di famiglia gli aveva regalato per la laurea. Come se il figlio di un ministro non potesse ambire a ben altro, a ben altri stipendi o poteri o incarichi o intrallazzi o candidature. E si dirà: ma il problema è un altro. Bene: ma se è un altro, allora, perché tirano in ballo lui? Perché fanno i titoli su di lui? Perché pubblicano la sua foto? Perché gli imbecilli agitano orologi in Parlamento? Poi. Un imprenditore vicino a Cl (anche Lupi è di Cl) ha organizzato una cena di lavoro a Bari e ha invitato anche Lupi e la moglie: il biglietto aereo per quest'ultima (447 euro) è stato pagato da una cooperativa vicina a un amico e finanziatore di Lupi, un tizio che gli aveva anche regalato dei vestiti. È così grave? Si dirà: ma il problema è un altro. Bene: sarà anche un altro, ma allora perché tirano in ballo lei? Perché fanno i titoli di prima pagina solo sulla moglie e non su "altro"? Con quale fegato il solito quotidiano escrementizio spara in apertura di prima pagina: "Lupi family, non basta il figlio, pure la moglie viaggia a sbafo"? Che razza di giornale è? Manco lo dirigesse Travaglio.

di Filippo Facci
@FilippoFacci1

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Pierome

    21 Marzo 2015 - 16:04

    Gentile signor Facci, ho visto il suo intervento in televisione da Mentana ieri sera e pensavo che un giornalista che si ritiene tale come Lei fosse chiaro, ben documentato invece....................spara anche lui cazzate!

    Report

    Rispondi

  • Pierome

    21 Marzo 2015 - 16:04

    Brutta l'invidia!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • marcello.sciarretta

    21 Marzo 2015 - 11:11

    Nei paesi democratici , quelli che danno esempio, esistono, da secoli, sia l'alternanza di due principali partiti al governo, sia il costume di dimettersi non appena viene sfiorato dal dubbio di uno scandalo che lo riguardi direttamente o indirettamente. Basta non aver pagato i contributi della colf, o di non aver detto la verità...

    Report

    Rispondi

  • sgnacalapata

    21 Marzo 2015 - 09:09

    Sono comunque azioni inopportune che doveva evitare anche se NON ci sono reati, ma i soliti giornali spargiletame, sempre ben informati dalle procure, spesso, quando si tratta di "nemici", dalle briciole riescono a tirar fuori dei macigni pubblicando intercettazioni telefoniche. Lupi, non indagato si dimette, altri al governo con carichi pendenti stanno ancorati alla sedia. Perché?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog