Cerca

Appunto

Tonno "superabile"

Filippo Facci visto da Vasinca

Filippo Facci visto da Vasinca

Forza, diteci che non sapevate che la farsa degli «impresentabili» sarebbe finita a schifìo e che però ne avremmo blaterato per tutto il tempo, anziché occuparci - pensa te - di programmi e altre reliquie. Su questa buffonata abbiamo scritto tutto tranne una cosa: che cosa rimane. Bene, rimane che le valutazioni etiche-mediatiche-manicheo-forcaiole restano cazzate - si candideranno tutti, vedrete - e che esiste soltanto la legge, e la legge dice che gli impresentabili sono due: si chiamano Vincenzo De Luca e Luigi De Magistris, entrambi condannati. Sarebbero tre, se ci infiliamo anche la Bindi - impresentabile ad honorem, e le battute becere non c'entrano - o anche quattro, se ci mettiamo personaggi non eletti come Tommaso Sodano che è stato nominato a suon di «via i condannati dalle giunte» e ora è in giunta a Napoli appunto da condannato. Una volta ristabilito che la competenza sulla legge Severino è dei tribunali ordinari (e non del Tar, nuovo faro della giustizia universale, al punto che vi ha ricorso persino Nino Di Matteo contro il Csm) ecco che l'eterno partito dei moralistoidi si accorge che non contano le sentenze, le indagini, le intercettazioni, lo statuto, i probiviri, il comitato dei garanti, il codice etico, il codice di autoregolamentazione, le sparate di Saviano, figurarsi la notoriamente inutile Commissione antimafia: conta la legge con cui la maggioranza si è gabellata da sola anche se Renzi, misteriosamente, ora dice che il problema è «superabile». Rischiando una figura da tonno.

di Filippo Facci
@FilippoFacci1

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nick2

    28 Maggio 2015 - 16:04

    Sono impresentabili De Magistris, Sodano e Rosy Bindi, mentre sono presentabili i mafiosi, i corrotti, i corruttori e i ladri. Questa è stata l’etica del berlusconismo filo mafioso e, a quanto pare, continua ad esserlo nel post berlusconismo fascio-leghista, razzista, omofobo e bigotto-fondamentalista nel quale il laico Facci, per non perdere il posticino, è confluito.

    Report

    Rispondi

    • Garrotato

      28 Maggio 2015 - 23:11

      nick2, ha dimenticato De Luca, fra gli impresentabili. Non contento di aver debellato il berlusconismo, che peraltro ha fatto meno danni degli ultimi tre governicchi abusivi, adesso se la prende anche col post berlusconismo fascio eccetera. Stia attento che non diventi una monomania cronica. Con le monomanie si convive male, mi dicono... Ahahah.

      Report

      Rispondi

blog