Cerca

Posta prioritaria

Mario Giordano: Erri De Luca assolto? Allora si può dire "molestate i bambini"

Mario Giordano

Pubblichiamo Posta Prioritaria, la rubrica in cui Mario Giordano risponde a un nostro lettore

Caro Giordano, dunque dobbiamo desumere che si possono invitare le teste calde a sfasciare i cantieri della Tav? O questo vale soltanto per chi gode dell’appoggio dei reduci dal Sessantotto con la magliettina #iostoconerri? Vale solo per lo scrittore amato dalla sinistra bombarola? M’illumini se può…
Andrea Attico
Milano

Ma cosa vuole che la illumini, caro Andrea? Quel galantuomo che negli anni Settanta andava in giro a fare il servizio d'ordine di Lotta Continua, quell'anziano che probabilmente custodisce alcuni segreti dei più turpi degli anni bui, quell’autore che ha scritto alcuni libri onestamente sopravvalutati, quell'intellettuale che dopo aver frequentato la violenza ha pensato di rifarsi una verginità frequentando l’ebraico antico, ebbene costui l’altro giorno si è di nuovo alzato in un’aula di giustizia rivendicando orgogliosamente che «la Tav va sabotata». Assolto.

Per i giudici si tratta di manifestazione del libero pensiero. Bene: ora pensiamo di estendere questa pratica a tutti i reati: durante un processo per mafia si alza uno in mezzo all’aula e dice il «giudice va ucciso» (libera espressione del pensiero); oppure durante un processo per stupro si alza uno in mezzo all’aula e dice «le donne vanno violentate» (libera espressione del pensiero); oppure durante un processo per pedofilia si alza uno in mezzo all’aula del tribunale e dice che «i bambini vanno molestati» (libera espressione del pensiero). E pazienza se poi c’è davvero qualcuno che molesta davvero i bambini, stupra le donne o ammazza i giudici, esattamente come c'è qualcuno che davvero fa azioni di sabotaggio contro la Tav: chi esprime un pensiero non si può condannare, l’articolo 21 della Costituzione è salvo, Concita De Gregorio e Roberto Saviano sono soddisfatti, i cineasti progressisti pure, la Francia concederà a cotanto pensatore la Legion d’Onore.

Ma, a questo punto, mi domando: vale per tutti? Cioè abbiamo modificato il codice penale? L’istigazione al reato non è più reato? Liberi tutti? Possiamo invocare da oggi qualsiasi crimine in nome della libertà di pensiero? O tale privilegio è riservato a Erri De Luca? Perché è un intellettuale? Cioè: il nostro codice consente l’espressione di pensiero allo scrittore che pubblica con Feltrinelli, mentre non la garantisce all'operaio o al pensionato o alla casalinga o all'impiegato? E quanti libri bisogna aver letto per usufruire dello speciale lasciapassare? Quanti cortei con spranghe e molotov bisogna aver fatto? Quante teste di poliziotto bisogna aver sfasciato?

di Mario Giordano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • GIOVANNIPORFIDO

    22 Ottobre 2015 - 02:02

    pur troppo l'italia e diventata un paese di delinquenti gli onesti devono subire in silenzi senza protestare se li fanno ci mettano in galere, Non esiste la democrazia siamo solo dei sudditi dello stato staliniste che e peggio del fascismo. Grazie ai comunisti abbiamo anche gli stranieri che comandano in italia che fanno da padroni.

    Report

    Rispondi

  • nick2

    21 Ottobre 2015 - 12:12

    Giordano, che ne pensa delle dichiarazioni di Salvini e di Buonanno, (che hanno l'aggravante di essere politici e non intellettuali)? Non incitano alla violenza e alla xenofobia? Perché quelle, a suo avviso, non sono da considerarsi reato, mentre queste di De Luca sì?

    Report

    Rispondi

    • Bolinastretta

      21 Ottobre 2015 - 14:02

      nick2 non perdi mai occasione per startene zitto facendo evitando figure. Perché Salvini e Buonanno non sono finiti alla sbarra, (qui la critica é rivolta ai giudici e alla sentenza). Comunque se ci finissero stai pur certo che a differenza del bombarolo al servizio "d'ordine" di lotta continua, e sedicente intellettuale, li incriminerebbero senza neanche "passare dal via! due pesi due misure!!

      Report

      Rispondi

      • blues188

        21 Ottobre 2015 - 15:03

        Il caro nick2, caduto nel minio fin da piccolo, ama fare figuracce e ce lo fa sapere con tutti i mezzi. La sera davanti o specchio si inorgoglisce, pensando quanto è orgoglioso suo padre (Satana) della di lui nefanda persona.

        Report

        Rispondi

  • Bolinastretta

    21 Ottobre 2015 - 11:11

    L'osservazione è una sola, siamo in Italia il paese dei :" due pesi due misure" purtroppo anche nelle aule di Tribunali dove questa vile pratica dovrebbe essere smentita chiaramente dalla scritta: "la Legge è Uguale per Tutti" che capeggia in tutte le aule dei Tribunali!: se l'imputato si fosse chiamato Mario Rossi i giudici l'avrebbero di certo incriminato per istigazione al REATO! punto.

    Report

    Rispondi

  • exbiondo

    21 Ottobre 2015 - 11:11

    caro Giordano, la tua provocazione è all'acqua di rose; per questo i sinistri sono già avanti: alla cooperativa "il forteto" i bambini sono dati in custodia a 16 condannati il capo dei quali ha scontato 17 anni per libidine violenta su minori, ma i magistrati rossi hanno ritenuto che fossero ancora adatti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog