Cerca

Appunto

La coscienza di zero

0
Filippo Facci

Buon divertimento, perché il testamento biologico approda finalmente alla Camera. È quella legge basilare (manca solo in Italia) che ci consente di prestabilire una sospensione delle terapie se diventassimo dei vegetali come Eluana Englaro. È un tema che riguarda le scelte personali e il Parlamento avrebbe il dovere di recepire la volontà popolare - che è strafavorevole - e di legiferare nel senso più democratico del termine, ma molti politici non badano alla nostra volontà, badano a quella del Vaticano. Ci siamo già passati, e, ora come allora, tanti parlamentari dicono che voteranno con una “libertà di coscienza” sempre sbandierata a parole: ma agli effetti è mancata la libertà e anche la coscienza. L’oscillazione tra le convinzioni personali e la disciplina di partito ha mostrato comiche anche notevoli, con pressioni sui singoli e coscienze precettate. Ecco: è per cose come queste se il Parlamento - peraltro stipato da pigiabottoni senza storia né nerbo - ha perso la sua famosa “centralità”: c'è dentro un'umanità che, spesso, non è neanche capace di dare una forma a quello che pensa, di schiacciare un bottone come le pare su un argomento che riguarda la vita sua e dei suoi cari. Quindi buon divertimento, e tenete d'occhio la galassia di centrodestra, in attesa del voto: s’inventeranno qualsiasi cazzata pur di azzerare la propria coscienza, e di sabotare quello che pensano.

di Filippo Facci
@FilippoFacci1

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media