Cerca

Cogne si veste d'antico

dalla Franzoni agli abiti

Cogne si veste d'antico
Aosta - Se si parla di Cogne si pensa immediatamente all’omicidio del piccolo Samuele e alla condanna della madre, Annamaria Franzoni. Ma Cogne, almeno per un giorno, vuol essere ricordata come la sede di un’originale mostra di abiti e accessori tradizionali valdostani della fine dell800. Domani pomeriggio, infatti,  sarà inaugurata all’Espace Alpinart (Villaggio Minatori) , la mostra “Racconti di abiti vissuti della tradizione valdostana”, evento culturale nell’ambito del quale per la prima volta verrà esposta l’intera collezione di abiti e gioielli tradizionali, raccolti su tutto il territorio regionale alla fine dell’800, in occasione dell’Esposizione internazionale del 1911. L’insieme del materiale, conservato finora a Roma presso il Museo nazionale delle Arti e Tradizioni popolari, è stato accuratamente analizzato da esperti, con lo scopo di restituire alla comunità un’immagine non stereotipata dell’abbigliamento popolare, bensì una sua descrizione reale e dinamica, che fornisce anche un gran numero d’informazioni su diversi aspetti del tessuto sociale valdostano dei secoli scorsi. La collezione è composta in parte da vestiti autentici, in molti casi indossati dalla popolazione nella seconda metà dell’800 e, in parte, da copie di abiti antichi il cui stato di conservazione non ne permetteva l’esposizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog