Cerca

Bestiario

Pansa: Renzi accoppa il Pd o il Pd accoppa lui

Il rottamatore è convinto di poter fare contemporaneamente il sindaco, il segretario e il candidato premier. Ma controllare il partito sarà difficile

Giampaolo Pansa

Giampaolo Pansa

Ma chi sono quei tre signori sul palco davanti alle telecamere? Se la sera di venerdì 29 novembre 2013 un viandante si fosse trovato a passare dentro il grande studio di Sky che di solito ospita X Factor, sarebbe stata questa la sua domanda inevitabile. Già chi erano i tre interrogati sulla rava e la fava da un giornalista che sembrava saperne più di loro? La faccia di uno del trio, un tipetto inciccionito dalla parlata toscana, gli pareva di averla già vista in tivù. Ma gli altri due risultavano dei perfetti sconosciuti. Il nostro viandante sarebbe stramazzato per la sorpresa nell’apprendere la verità. I tre signori erano in battaglia per conquistare la leadership del Partito democratico. Ovvero della parrocchia attualmente al governo. E comunque una delle tre squadre politiche più importanti in Italia, insieme a quelle del cavalier Berlusconi e del Duce stellare Grillo. 

 Confesso che la stessa domanda del viandante me lo sono proposta anch’io. E mi sono chiesto perché davanti alle telecamere si trovassero quei tre mister e non altri un tantino più adatti alla parte da recitare. Che cosa avevano di speciale? Quali storie personali potevano vantare? Quante imprese gloriose avevano compiuto, per meritarsi un’ora e mezza di diretta tivù? E soprattutto per sperare di conquistarsi la poltronissima dei democratici? 

Pippo Civati mi è sembrato un battutista da bar, uno di quelli che entrano al caffè e strillano agli amici: «La sapete l’ultima? Nel partito di Berlusconi non fanno le primarie, ma le ereditarie!». Nei commenti post diretta, la giornalista Maria Latella è stata perfida. Con l’aria di elogiarlo, ha trafitto Pippo esclamando: «È l’unico politico spiritoso che ci sia in Italia!». Certo, sparare battute mentre ci cadono addosso le bombe della crisi è una prova di coraggio incosciente. Ma Civati ha spiegato al pubblico di Sky che i veri problemi del paese sono ben altri. Per esempio, la possibilità per le famiglie gay di adottare un bambino.



Leggi il Bestiario integrale di Giampaolo Pansa
su Libero in edicola domenica 1 dicembre

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • BO45MARPASS

    02 Dicembre 2013 - 12:12

    CERTO CHE PANSA HA RAGIONE A ESSERE SCETTICO,MA LA SPERANZA E' L'ULTIMA A MORIRE, E UN PAESE (PURTROPPO O PER FORTUNA)NON PUO' STARE SENZA POLICA,CERTO DOVREBBE ESSERE MENO REMUNERATA.

    Report

    Rispondi

  • aranciacasa

    aranciacasa

    01 Dicembre 2013 - 10:10

    ma semplicemente lo logoreranno come hanno fatto con tutti gli altri segretari, finché sarà asfaltato da Berlusconi &/o eredi. Il bello è che Renzi cita sempre il suo lavoro di sindaco a Firenze, ma chiedete ai fiorentini che ne pensano. Certo, non è la stessa cosa, però...

    Report

    Rispondi

blog