Cerca

Doppiopesismo

Socci: Vescovi in galera da 50 anni, gli eroi di Cristo dimenticati

Nessuno osa chiedere conto alla Cina di quei prelati scomparsi nei laogai, o al Pakistan di Asia Bibi, condannata a morte per non essersi convertita

Antonio Socci

Antonio Socci

Non dico che l’apparato mediatico mondiale sia un congegno di sistematica disinformazione. Non voglio dirlo. Però sono insopportabili la sua ipocrisia e il suo doppiopesismo. Per le notizie che tace, ma anche per quelle che dà con enfasi e per le mitologie che crea. È la società dello spettacolo “politically correct” di cui Hollywood è il tempio. L’ultimo mito che ha costruito e celebrato è quello di Nelson Mandela. Il quale ha indubbi meriti politici, ma lui per primo avrebbe rifiutato di paragonarsi a Gesù Cristo, accostamento che invece è stato fatto da qualcuno della Bbc. 

L’establishment occidentale prima ha sostenuto il regime razzista dell’Apartheid. Quando poi non era più digeribile e si rischiava di tenere fuori dal mercato globale le immense ricchezze minerarie del Sudafrica (anzitutto l’oro) si è trovato un leader della lotta alla segregazione, Mandela appunto (in precedenza ritenuto un mezzo terrorista), che ha avuto la saggezza politica di accettare e guidare – nel nome della riconciliazione - un’uscita pacifica da quel regime, senza bagni di sangue, rese dei conti o processi.

 

Leggi l'articolo integrale di Antonio Socci
su Libero in edicola domenica 15 dicembre

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Alcora

    06 Gennaio 2014 - 18:06

    Il papà si preoccupa dei clandestini, ma non dice nulla sui massacri dei cristiani in tutto il mondo.Sarebbe il pastore delle sue pecorelle? O il pastore delle sue ideologie tutte rivolte sulla moda rossa?

    Report

    Rispondi

  • fossog

    16 Dicembre 2013 - 16:04

    ... ma nel difendersi dalla incivile e rapace e retrograda/medioevale presenza del vaticano HA TUTTA LA MIA SOLIDARIETA'. Se qualche addetto di ambasciata cinese legge gli articoli sulla Cina, ed i commenti dei cittadini, sappia che da noi l'infiltrazaione del parassitismo vaticano, la sua invadenza nella nostra vita civile e sociale, è talmente oppressiva e odiosa CHE DA ITALIANO 'INVIDIO' LA CINA PER LA SUA CAPACITA' DI TENERE SOTTO CONTROLLO QUESTO ENORME PARASSITA INVENTATO DALLE FAVOLE DEGLI IGNORANTI, NEI SECOLI BUI.

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    16 Dicembre 2013 - 13:01

    quei Vescovi ormai sono morti. piuttosto chiediamoci quanto tempo è durata la loro detenzione, ben sapendo che le torture cinesi sono tra le peggiori del mondo, sono torture indescrivibili. forse è il caso di farli santi per il martirio subito.

    Report

    Rispondi

  • aranciacasa

    aranciacasa

    15 Dicembre 2013 - 21:09

    ma se il risultato è l'Italia di oggi, in cui tutti possono tutto purché non siano italiani, forse è meglio per la Cina tenersi le proprie ingiustizie senza guadagnare le nostre. Se davvero i cinesi ci tengono alla libertà di religione, combatteranno e la otterranno. Noi siamo ancora occupati a liberaci dal giogo del Vaticano: a ciascuno la sua battaglia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog