Cerca

Compra Porsche a 100 euro

I miracoli delle aste a ribasso

Compra Porsche a 100 euro
Ci credereste mai che su Internet è possibile acquistare una Porsche a meno di 100 euro? Non si tratta di un modellino, ma di una sportivissima Porsche Boxter nuova di zecca che un fortunato utente di Lecce si è aggiudicato, all’irrisoria cifra di 95,33 euro,  partecipando ad un asta al ribasso on line.
BidPlaza.it, la prima piattaforma in Italia di aste online al ribasso con già 150.000 utenti registrati, ha aggiudicato il  prestigioso bolide tedesco per pochi spiccioli, a fronte di un valore di mercato di 49.000 euro. Se vi siete persi la possibilità di gareggiare, la prossima asta per una nuova Porsche su www.bidpalza.it scadrà il 24 settembre. Nel frattempo, potete scommettere per aggiudicarvi molti altri prodotti, dai viaggi alle moto, fino agli articoli tecnologici più innovativi: il tutto a pochissimi euro.
Ma i siti web di aste al ribasso  come funzionano? E’ semplice.
Vince l’asta chi fa l'offerta più bassa, purché lo scommettitore sia l'unico ad aver avanzato tale offerta. Le quote minime per lanciare una scommessa su molti siti sono addirittura di un solo centesimo. Il prezzo base per accedere all’asta varia. Su Bidplaza la quota base per accedere alla gara è di due euro, su Shakebid (www.shakebid.com), sito italiano sbarcato online lo scorso 18 aprile, ogni offerta (da un centesimo in poi) ha un costo di scommessa iniziale di solo un euro. Per giocare ci si registra al sito, si crea un piccolo conto (deposito) sul quale si accredita una data somma di denaro mediante carta di credito e Paypal e poi si è pronti a scommettere. Ogni offerente fa la sua proposta senza poter vedere quanto o quando scommettono gli altri. L’unica informazione in suo possesso è conoscere se la propria offerta è maggiore o minore rispetto a quella vincente. Su Shakebid l’offerta è libera, il costo fisso è di un euro ed i premi in palio sono strepitosi.
I siti che propongono queste innovative e convenienti aste a ribasso sono moltissimi e ricevono quotidianamete un gran numero di offerte. Bidrun, Asteclub, Astaribasso, Astapazza, Lowbid….
Scommettere su questi siti è  perfettamente legale e sicuro, anche se in passato qualcuno ha avanzato l’ipotesi che il meccanismo delle aste on line fosse equiparabile a quello di una lotteria, che normalmente dovrebbe essere soggetta al controllo e all'autorizzazione dell'amministrazione autonoma dei monopoli di Stato. Ma i gestori dei siti assicurano che le aste così concepite non sono né una lotteria né un gioco d’azzardo. La fortuna c’entra poco: conta la velocità e l’abilità del singolo offerente e, vista la ricchezza dei premi in palio, essere abili e veloci conviene veramente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog