Cerca

L'Australia incatena i reggiseni

Tutti in fila per 163 chilometri

L'Australia incatena i reggiseni
Tre anni, 166mila reggiseni, 163 chilometri. E un record mondiale. La notizia sta facendo il giro del mondo e c'è da scommettere che presto qualcuno cercherà di emulare l'impresa e battere il nuovo record, appena conquistato dalla cittadina di Bundaberg, nel nordest dell'Australia. La quale può appunto vantare il primato in fatto di filari di reggiseni. Che significa? Che gli abitanti della cittadina australiana hanno realizzato una catena lunga 163 chilometri utilizzando la bellezza di 166mila indumenti intimi femminili. Ci sono voluti ben tre anni per raccogliere tutti i reggiseni necessari a battere il precedente record mondiale, che è stato superato tra l'altro alla grande: 51 chilometri in più rispetto al precedente primato conseguito nel 2006 a Cipro. L'obiettivo principale è però molto nobile: creare maggiore consapevolezza sul cancro al seno, ha sottolineato l'organizzatore della raccolta fondi, Robert Bauer. "Quello che ci eravamo proposti era non solo di battere il record e di raccogliere fondi, ma anche di incoraggiare le donne ad esaminarsi o a farsi esaminare dal medico. Se così facendo abbiamo salvato anche una sola persona, abbiamo conseguito qualcosa", ha aggiunto. I reggiseni saranno donati a Paesi del terzo mondo; circa 20 mila saranno affidati alla locale Associazione delle donne afghane, che le consegneranno a rifugi per donne in quel Paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog