Cerca

Abiti, mobili e oggetti usati

Impazza lo shopping low cost

Abiti, mobili e oggetti usati

C’è la crisi, d’accordo. Ma non puoi proprio rinunciare  a spendere un po’ di quei pochi soldini che ti sono rimasti nel portafoglio. Perché va bene tutto, ma si vive pur sempre una volta sola. E la vita è vita, non una serie infinita di rinunce. E allora qualcosa bisogna pur inventarsi: e cosa c’è di meglio, per soddisfare la propria mania di fare acquisti, che darsi allo shopping low cost? Ossia di seconda mano. Che è diventato una vera e propria tendenza. E così ecco che i mercatini dell’usato stanno avendo una crescita vertiginosa: abbigliamento, tecnologia, oggetti d’antiquariato e persino mobili per la casa.  

Secondo un’indagine della Camera di Commercio di Milano, negli ultimi cinque anni il mercato dell'usato in Italia è cresciuto del 35 per cento, con una presenza sul territorio nazionale di 3.433 esercizi commerciali e 892 nuove aziende attive nel settore. La più low cost per numero di imprese è Roma, dove le imprese diseconda mano sono cresciute dell’83,3%. Al secondo posto c’è Brescia (+52,2%), seguono Milano (+38,4%) e Torino(+37,4%). Il mercato dell’usato ha poi fatto registrare un incremento significativo in Trentino, dove le aziende sono più che raddoppiate (+121,7%), Umbria(+105,6%), Lazio (+73,3%) e Veneto(+62,7%). Dall'indagine si rileva che tra le regioni, ai primi posti ci sono Lombardia con 474 imprese attive (13,8% sul totale nazionale) e Lazio con 473 imprese (13,8%), seguite dalla Toscanacon 435 imprese (12,7% sul totale). E l'usato l'usato sembra essere diventato più un fenomeno di moda che di risparmio.

Nei mercatini dell’usato o nei negozi di seconda mano si può trovare davvero di tutto: dai vestiti ai libri, dagli elettrodomesticialle scarpe, dalle automobili ai mobili antichi. Fino addirittura all’abito da sposa, che non è più visto come una reliquia da conservare nell’armadio. E allora via, dopo il matrimonio. Soprattutto se questo è naufragato.

Per trovare qualcosa di sfizioso, e di già collaudato, dicevamo, basta andare negli appositi negozi di seconda mano o sulle bancarelle dei mercatini. Un esempio?  Quello delle pulci di Porta Portese o la fiera di Senigaglia a Milano. Senza scordare poi la via del web con E-bay e dei giornali specializzati, come ‘Secondamano’.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog