Cerca

È morto Marty Murphy

Era il 'papà' dell'Ape Maia

È morto Marty Murphy
 Il cartoonist statunitense Marty Murphy, creatore e disegnatore del popolare cartone animato «L'ape Maia», è morto nella sua casa di Los Angeles all'età di 76 anni. La notizia della scomparsa, che risale a giovedì scorso, è stata data oggi dalla nipote dell'artista, Judy Kaenel Czajka, al «Los Angeles Times». La notorietà di Murphy è legata ad uno dei personaggi dei cartoni animati più conosciuti, «L'Ape Maia». Le sue avventure sono state tradotte in 43 lingue e trasmesse in oltre cinquanta paesi.

L’Ape Maia - Creata e disegnata nel 1975 da Marty Murphy, la serie è tratta dai racconti «L'Ape Maia e le sue avventure» (1912) e «Il popolo del cielo» (1912) dello scrittore tedesco Waldemar Bonsels (1881-1952). In Italia Maia arrivò nel 1979, trasmessa su Raiuno: qui i simpatici disegni di Murphy e la celebre canzone cantata da Katia Svizzero («Vola, vola l'Ape Maia...») conquistarono da subito i più piccoli. Il cartone «L'ape Maia» fu realizzato grazie a una co-produzione tedesco-giapponese dalla Apollo Film e dalla mitica Nippon Animation.

Marty Murphy ha lavorato come fumettista per 45 anni per la rivista «Playboy», dove esordì con le sue strisce ironiche nel 1963. Sul mensile «Playboy» ha pubblicato complessivamente 348 lavori a fumetti. Nel mondo dei cartoni animati, Murphy esordì nel 1962, collaborando alla realizzazione del film «Mister Magoòs Christmas Carol», per entrare poi nello staff di Hanna-Barbera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog