Cerca

La dottoressa stranamore

Cura i pazienti con il sesso

La dottoressa stranamore
 Per molti è soltanto una prostituta di lussi, ma lei non ci sta: “Sono una guaritrice sessuale e me ne vanto”. Così si è difesa la sessuologa cinquantenne Mare Simone dopo le polemiche suscitate in Inghilterra dopo la sua intervista al giornale Sun. La dottoressa aveva dichiarato alla testata di aver guarito con il sesso, inteso come rapporto sessuale completo, circa 1.500 pazienti sui 10.000 che, in 23 anni di carriera, ha avuto in cura. La terapia della dottoressa dell’amore segue un rituale ben preciso: si comincia con un colloquio conoscitivo e con delle carezze sulle mani e sulle spalle. Poi, verso la seconda/terza seduta i pazienti vengono invitati a spogliarsi per un esercizio, detto dello ‘specchio’, in cui viene scoperta la propria fisicità e si passa a dei profondi body massage. Infine, quando si è pronti, avviene l’atto sessuale vero e proprio. Ovviamente la spiegazione di questa ‘cura alternativa’ ha suscitato parecchio scandalo in Gran Bretagna, e i colleghi hanno accusato la dottoressa Simone di essere una prostituta che si nasconde dietro il camice bianco. Ma la signora non ci sta e puntualizza: “Mi guadagno da vivere andando spesso a letto con i mariti e i fidanzati di altre donne, è vero, ma non mi sento in nessun modo una prostituta, piuttosto una sorta di surrogato che agisce per scopi terapeutici”. Inoltre, la dottoressa sostiene di aver cambiato in meglio la vita sessuale di migliaia di uomini e di conseguenza anche di migliaia di donne, precisando che “da me i pazienti pagano per risolvere i problemi e non per fare sesso”. Per lei, infatti, il sesso è soltanto una terapia molto efficace e ritiene che il suo lavoro sia solo quello di far capire alle persone che i problemi sessuali non sono solo di natura fisica ma sono da ricercarsi specialmente nella mente e possono migliorare tantissimo se il paziente ritrova, con lei, la fiducia in se stesso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • piero1939

    18 Settembre 2009 - 09:09

    veramente intelligente e professionale. io obbligherei tutte le prostitute a laurearsi o in medicina o in psicologia. cosi' la prostituzione verrebbe debellata. e le dottoresse potrebbero esercitare liberamente, pagando le tasse, senza dare allo scandalo. in piu' la mala sparirebbe e loro farebbero veramente del bene alla societa' in tutta regolarita' e non in clandestinita'. 110 cum laude magna.

    Report

    Rispondi

blog