Cerca

I blogger disertano Bernabè

aspettando gli Oscar della rete

I blogger disertano Bernabè
Si è appena conclusa a Riva del Garda la cerimonia di inaugurazione della Blogfest 2009, il raduno annuale dei blogger italiani. Ad aprire le danze è stato l'amministratore delegato di Telecom Italia Franco Bernabè che ha parlato nuovamente della nuova "Italia digitale". Se l'anno scorso la platea era piena, quest'anno all'ad di Telecom è toccato confrontarsi con una blogosfera fantasma. Spiazzato dal vuoto a cui si rivolgeva Bernabè ha giustifcato l'assenza di pubblico con il fatto che le novità attirano più gente. Molti gli argomenti toccati dal vertice di Telecom tra cui i dissapori con la banca centrale  per la questione dei micropagamenti. Lui ha rassicurato lo scarso pubblico, dicendo che l'azienda è in salute e quest'anno pagherà 2,4 miliardi di tasse, anche se sarà costretta a versare la somma in due tranche. Rinpiangendo i bei tempi dei benefici fiscali, l'ad di Telecom ha sottolineato che se l'azienda non fosse piena di debiti sarebbe "una gazzella che corre nella savana". Tra i problemi sollevati dai presenti la questione della banda: gli internauti vogliono che la banda dichiarata nell'abbonamento sia la stessa che viene utilizzata effettivamente. Bernabè ha assicurato che farà di tutto per portare avanti una politica di trasparenza.

Ignoranza digitale - L'ad di Telecom ha poi puntato il dito contro l'ignoranza digitale italiana anche elencando delle cifre, "C'è una non volontà di capire". In sostanza, come più volte sottolineato dal vertice di Telecom, l'Italia è un paese di vecchi: "Il 75% della gente pensa che internet non serva a nulla, di questi il 45%-55% non usa o non ha mai usato il pc". Bernabè ha poi tenuto a sottolineare che i limiti dello sviluppo non dipendono dalla sua azienda, ma sono causati oltre che dagli italiani anche dalla conformità del territorio, troppo "montagnoso e collinoso" ed edificato a macchia di leopardo.

Gli oscar della rete
- La Blogsfest, organizzata da Gianluca Neri, padre di Macchianera e tra i primi in Italia a intuire le potenzialità di comunicazione dei blog, si svolgerà fino al quattro ottobre. La manifestazione accoglierà i migliaia di blogger provenienti da tutta Italia che si sono dati appuntamento nella località trentina per incontrare dal vivo le firme e le celebrità della rete. Tra i presenti a Riva anche il sito Libero-news che seguirà, in tempo reale, gli incontri più importanti della manifestazione. Il momento centrale dell'evento sarà la consegna dei Macchianera blog award 2009, ossia gli oscar della rete. I vincitori, eletti proprio in questi giorni dal popolo della rete, verranno premiati alla Rocca nel corso della serata di sabato. Le categorie dei blog in gara sono tantissime, una vera e propria panoramica dellla miglior offerta della rete in Italia. Si passa dai più istituzionali 'miglior blog' e 'blogger dell'anno' ai blog di settore come 'miglior grafica' e 'miglior blog tecnico' fino ad arrivare alle categorie più facete come 'milior blog erotico', 'miglior blog andato a puttane' e 'miglior blog culinario'. A contendersi il premio 'miglior blog' sono: la piattaforma d'informazione Leonardo, Piovonorane - gestito dal giornalista Alessandro Gilioli -, Pocacola, l'irriverente Spinoza e Voglioscendere, gestito dall'armata rossa Travaglio, Correas e Gomez. Alla Blog fest non resta che aspettare l'arrivo dei blogger. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog