Cerca

All'asta l'inedito di Nabokov

Avrebbe voluto bruciarlo

All'asta l'inedito di Nabokov
Va all'asta il manoscritto autografo di «The Original of Laura», il romanzo incompiuto di Vladimir Nabokov, che la casa Christiès proporrà ai collezionisti a New York il 4 dicembre con una stima tra i 400.000 e i 600.000 dollari. Lo scrittore russo avrebbe voluto darlo alle fiamme, ma il figlio ha deciso il contrario. È l'ultima sorpresa di Dmitri Nabokov, 75 anni, che ha deciso di vendere al miglior offerente l'inedito. Il ricavato dell’asta? Servirebbe al figlio per pagare il conto salato del celebre agente letterario statunitense Andrew Wylie, che ha gestito l'affare internazionale della pubblicazione del romanzo incompiuto.

L'annuncio dell'asta arriva a una settimana dall'approdo nelle librerie di «The Original of Laura (Dying is Fun)» (questo il titolo completo del romanzo) che l'editore A. Knopf per gli Stati Uniti e l'editore Penguin per la Gran Bretagna hanno pubblicato in prima mondiale il 17 novembre. All'asta andranno le 138 carte che Vladimir Nabokov scrisse con l'inchiostro nero nella sua casa di Montreux, in Svizzera, negli ultimi due anni di vita. Sono manoscritti d'autore con numerose correzioni, cancellature ed aggiunte, che per trent'anni la moglie dello scrittore, Vera Slonim, e il figlio Dmitri hanno gelosamente custodito nella cassetta di sicurezza del caveau di una banca svizzera.

La casa Christiès segnala l'importanza dell'asta dell'ultimo romanzo inedito e incompleto dell'autore di «Lolita», poichè i suoi manoscritti sul mercato antiquario sono apparsi finora raramente e mai nessuno dei pezzi proposti era tra i più significativi dello scrittore. Del resto, l'archivio privato di Nabokov è stato acquistato nel 1991 dalla Berg Collection della New York Public Library e nella Library of Congress di Washington si trova la raccolta 'Nabokov Papers' che comprende la corrispondenza e i manoscritti dei principali romanzi del periodo americano.

Le critiche - La decisione del figlio di Nabokov di vendere all'asta l'autografo di «The Original of Laura», così come della sua pubblicazione, annunciata nel 2008, non è esente da polemiche. Il sito internet «The Literary Saloon» ironizza sulla bramosia di denaro di Dmitri Nabokov, che già si trova a gestire la cospicua eredità dei proventi derivanti dai diritti d'autore del padre. E si domanda: ma chi sarà disposto a pagare 600.000 dollari per carte autografe che sono publicate in facsimile nell'edizione illustrata dell'editore Knopf?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog