Cerca

Defaillance sotto le lenzuola

Arriva il decalogo per donne

Defaillance sotto le lenzuola
Arrivano le regole per le donne che hanno partner con problemi sessuali. La disfunzione erettile può mettere in crisi la coppia, ma dagli andrologi arriva una sorta di decalogo per le donne, con i consigli per affrontare nel modo giusto eventuali defaillance sotto le lenzuola.
Secondo un'indagine Ispo - realizzata per la Società italiana di andrologia (Sia) nell'ambito della campagna “Torna ad amare senza pensieri” e condotta su 600 donne dai 35 ai 60 anni e oltre - quando nella coppia subentrano problemi sessuali di lui, il 66% è pronta ad affiancare e sostenere il partner e a condividere soluzioni e decisioni. Il 15% si attiverebbe solo se lo vedesse realmente preoccupato, mentre un 9% di “lady di ferro” è decisa a prendere in mano la situazione e a guidare il compagno in tutti i passi necessari. Quando al modo migliore per affrontare la situazione, il 70% delle donne indica, senza alcun dubbio, il ricorso immediato allo specialista.

Ma vediamo dunque i consigli degli andrologi per il gentil sesso:
1) Se con il partner si verificano episodi di disfunzione erettile, ricorda di avvicinarti a lui con comprensione ed attenzione, accogliendolo e confortandolo, in modo oggettivo e tranquillo.
2) Evita di essere soffocante o aggressiva, ma cerca di “portare fuori” il problema dalla vostra coppia. La disfunzione erettile, infatti, è una patologia che interessa milioni di uomini e la soluzione va ricercata insieme.
3) Insegna al tuo compagno ad accettare il problema, ciò servirà a tenere sotto controllo la sua ansia e a orientarlo alla soluzione, oggi possibile nella maggioranza dei casi.
4) Non prendere per buona la “teoria dello stress”: spesso, infatti, molti uomini addebitano alla tensione le proprie, reiterate, defaillance sessuali. Non è sempre così. La maggioranza dei casi è, invece, associata a problemi fisici o è un effetto collaterale di alcuni farmaci, quali anti-ipertensivi o antidepressivi.
5) Ricorda che la disfunzione erettile è, in 8 casi su 10, il primo “campanello d'allarme” per una possibile insorgenza di altre patologie, prime tra tutte le malattie cardiovascolari o il diabete.
6) Sappi che fumo, alcol, diabete e obesità sono i quattro principali fattori di rischio per questa patologia. Controlla lo stile di vita del tuo compagno e cerca di limitarne gli eccessi.
7) Non cercare soluzioni “fai da te”: la disfunzione erettile va diagnosticata da un medico che, dopo una visita, potrà indicare i controlli necessari e, quindi, proporre la soluzione più adatta.
8) Non lasciare passare troppo tempo dall'insorgenza del problema, ma insieme rivolgetevi con fiducia allo specialista andrologo. Che, come per te il ginecologo, deve diventare il punto di riferimento per il benessere sessuale del tuo partner.
9) Aiuta il tuo partner a vivere serenamente il trattamento farmacologico, quando consigliato dallo specialista. Ritrovare la vostra intimità, infatti, sarà sempre un successo della coppia.
10) Ricorda che le pillole per il trattamento della disfunzione erettile sono farmaci sicuri, ma necessitano sempre di un'attenta valutazione medica.
Chissà se questi consigli aiuteranno effettivamente le coppie che hanno problemi sessuali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    27 Novembre 2009 - 19:07

    Per non fare brutte figure non andare mai a fare cose che non ti attraggono.L'Amore ha bisogno di attrazione reciproca e se questa manca è bene andarsene al cinema.Infine,se nella vita si sono rispettate tutte quelle regole naturali,si arriva bene anche ad età molto avanzata. Quello che consiglio per scalare l'Everest è di bere alcol moderatamente e se se ne fa almeno è meglio, non fumare e alimentarsi con moderazione, infine, fare del movimento fisico tutti i giorni sempre però,adeguato all'età.Non strafare mai e vivere sani. Le fantasie,infine alimentanol'eros ma mai strafare.

    Report

    Rispondi

blog