Cerca

Scuole superiori, 45 studenti

su 100 sono pentiti della scelta

Scuole superiori, 45 studenti
Manca poco alla metà, ma quasi ci siamo. Il popolo dei “pentiti delle superiori”, cioè quei giovani che una volta ottenuto il diploma se potessero tornare indietro sceglierebbero un altro corso di studio, sono il 45% del totale. Lo dice una ricerca compiuta da Almalaurea, su 27.251 maturandi di 245 scuole di tutta Italia. La tendenza generale degli ex alunni: “promuovere” tutto sommato i professori, ma “bocciare” senza appello le aule, le attrezzature e l’organizzazione scolastica.

I giudizi sono in generale favorevoli nei confronti degli insegnanti: il 79% dei diplomati è soddisfatto della loro competenza, il 73% della chiarezza espositiva, il 74% della disponibilità al dialogo e il 62% della loro capacità di valutazione. Più esigenti gli studenti liceali, che (nel 40% dei casi) si sono dichiarati insoddisfatti della capacità di valutazione dei loro prof. Meno apprezzati sono risultati in generale i laboratori (56%) e, in particolare, le aule e l’organizzazione scolastica: in questo caso i giudizi positivi sono solo uno su due.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog