Cerca

Il nuovo trend del Web

Facebook meglio dei porno

Il nuovo trend del Web

New York - Scordatevi i tempi in cui sui motori di ricerca la parola cliccata più frequentemente era “porno”. Da oggi, l’intrattenimento per soli adulti sul web è stato superato dai così detti “social networks”, ovvero i siti in cui gruppi di persone, unite dai più svariati legami, si connettono tra loro e comunicano. Facebook, Myspace, Youtube e altri siti di incontro e condivisione virtuali battono i siti porno. A dirlo Bill Tancer, direttore generale per le ricerche di Hitwise e autore dello studio "Click: cosa fanno online milioni di persone e perchè questo ci interessa": prendendo in esame gli interessi di 10 milioni di americani in base alle parole che questi cercano sul web (per esempio su noti motori di ricerca, come “Google”), Tancer ha registrato che in dieci anni le ricerche riguardanti il porno sono scese dal 20% al 10% del totale, mentre si è impennato il numero di ricerche relative ai social networks. Insomma, l’interesse per il web è sempre più sociale e meno “a luci rosse”.  Ma come mai? Che cosa è cambiato? Sarà che ormai siamo talmente bombardati da immagini e contenuti di tipo sessuale da averne abbastanza? Sarà che comunicare in modo attivo e interattivo è meglio che “sbavare” passivamente davanti al solito filmetto osè?  Ma la risposta potrebbe essere un’altra. Forse, i siti “sociali” sono semplicemente un escamotage, sicuramente più elegante, di continuare comunque ad accedere a materiali pornografici tramite canali diversi, magari proprio attraverso quel link suggeritoci dall’amico incontrato su Facebook et similia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog