Cerca

E' Marina Berlusconi

l'italiana più potente

E' Marina Berlusconi

Papà Silvio, che oggi festeggia 72 anni, non potrà che esserne contento e, magari, lo considererà pure un regalo di compleanno. Sua figlia Marina risulta essere l’ottava donna più potente al mondo per la rivista Fortune, entrando per il settimo anno consecutivo nella classifica delle 50 donne che contano nel business al di là dei confini americani. Un anno fa era settima, ma rimane l’unica italiana nella graduatoria. Un successo personale che si aggiunge al riconoscimento di un’altra rivista del campo, Forbes, che nella sua classifica l’aveva piazzata alla 34esima posizione.
La classifica di Fortune è invece guidata dalla britannica Cynthia Carroll, Ceo di Anglo American, la più grande società di estrazione mineraria al mondo.
Entrata in Fininvest, l'azienda di famiglia, giovanissima, ne divenne vicepresidente nel 1996, ruolo che ha mantenuto sino a fine 2005 quando assunse il ruolo di presidente della holding. Dal 2003 è subentrata al defunto Leonardo Mondadori ed è alla guida della casa editrice Arnoldo Mondadori. Marina Berlusconi fa parte anche dei consigli di amministrazione di Mediolanum, Medusa Film, Mediaset e 21 Investimenti.
La notizia è arrivata mentre Marina stava festeggiando assieme a tutta la famiglia il 72esimo compleanno del padre, Silvio Berlusconi, nella nuova villa Campari, acquistata dal premier sul lago Maggiore nei pressi di Lesa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • logiko

    30 Settembre 2008 - 21:09

    Il Padre è il più ricco(e potente d'Italia)la figlia pare sia la donna più potente d'Italia,sembra proprio che dopo i Savoia quella dei Berlusconi sia la nuova Dinastia italiana.A quando la corona?E i pieni poteri?E la trasmettibilità di sangue del regno delle 3 Sicilie e di Arcore?Si eviterebbero le lungaggini parlamentari,le elezioni(così costose e noiose), le seccature e coloro che li venerano già oggi come reali potrebbero fare profondi inchini pubblici ed essere contenti ancora più di adesso.

    Report

    Rispondi

  • cartadabollo

    30 Settembre 2008 - 15:03

    A Marina ed al Papà. Cosa dire, un mondo di bene per costoro che creano risorse di cui la Nazione ha bisogno e senza le quali sareste tutti disoccupati. Io no, mia figlia si, ma ciò non impedisce alle persone oneste di congratularsi sinceramente con le intelligenze che fanno di tutto affinchè questo mondo Italia migliori. Dopo le seccature subite dalle Procure, avrebbero potuto costruire una grande isola (nuova è meglio!) e far godere popoli più meritevoli. Se non badassi alle percentuali, ai sondaggi, direi che non li meritiamo. Lunga vita Signora Marina e tantissima ancora per il Suo Papà. Un...mattomattomatto che Vi stima.

    Report

    Rispondi

blog