Cerca

Francesco e Giulia i nomi preferiti dagli italiani

Gettonati anche Alessandro, Matteo, Sofia e Martina

Francesco e Giulia i nomi preferiti dagli italiani
Francesco e Giulia sono i nomi preferiti dagli italiani. Al momento di scegliere il nome del proprio figlio, infatti, i genitori, almeno secondo quanto rileva l’Istat nel suo rapporto sulla Natalità e Fecondità relativo al 2008, sembrerebbero scegliere due nomi molto tradizionali.
Francesco, ma anche Alessandro e Matteo per i maschi, Giulia, ma anche Sofia e Martina per le bambine, fanno tendenza da diversi anni, ma il nome del Santo di Assisi, è considerato l’evergreen della tradizione popolare italiana. Francesco infatti spopola soprattutto al Centro-Sud, mentre Alessandro al Centro-Nord.

Francesco e Alessandro sono i nomi più popolari in ben sei regioni italiane, seguiti da Matteo che prevale in Val d’Aosta, Friuli Venezia Giulia e Liguria. In Calabria, circa sei bambini su 100 si chiamano Francesco, contro una media italiana di circa quattro bambini.
Giulia è il nome più frequente sia a livello nazionale che locale: spopola infatti in ben nove regioni. Occorre tuttavia registrare, nel periodo 2004-2008, una diminuzione di circa il 25% della proporzione di bambine alle quali è stato dato questo nome: si passa infatti dal 4,5% del 2004 al 3,8% del 2006 a poco meno del 3,5% nel 2008.
Sempre più diffuso, invece, nello stesso periodo di tempo il nome Sofia che, oltre ad essere percentualmente molto vicino all’incidenza di Giulia, prevale in ben cinque regioni e nella provincia autonoma di Trento.

Nel Lazio si riscontra la più alta concentrazione di nate che vengono chiamate Giulia (poco meno di cinque bambine su 100 rispetto ai 3,5 su 100 a livello nazionale) e di bambini chiamati Francesco (1.215).
Per i bambini, le regioni Campania e Sicilia usano, mantenendo una caratteristica territoriale, i nomi di Antonio e Giuseppe che, pur essendo piuttosto frequenti a livello nazionale, si trovano soltanto a metà della graduatoria. Questa peculiarità regionale è meno accentuata per quanto riguarda i nomi femminili.
Tra i nomi femminili è la provincia di Bolzano che si discosta maggiormente rispetto alla media italiana; il nome più comune dato alle bambine è Anna che si trova solo all’undicesimo posto della graduatoria.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog