Cerca

Al Fayed vende i magazzini Harrods

Prezzo della compravendita: un miliardo e mezzo di sterline

Al Fayed vende i magazzini Harrods
Chissà se la statua di cera di Mohamed Al Fayed resterà al suo posto oppure sarà possibile vederla al museo di Madame Tussaud's. E chissà se la Casa Reale tornerà a rifornirsi da loro. Fatto sta che l'imprenditore egiziano ha venduto i grandi magazzini Harrods di Londra alla famiglia reale del Qatar alla "modica" cifra di 1miliardo e mezzo di sterline.

I reali avrebbero fatto una proposta all’imprenditore diverse settimane fa ma avevavo ottenuto un rifiuto. Ben presto il proprietario di uno dei più famosi magazzini del mondo, che si trova a Knightsbridge una zona esclusiva di Londra, ha cambiato idea. La notizia, diffusa dalle maggiori televisioni nel Regno Unito,  è stata confermata da Al Fayed stesso. Harrods è, adesso, di proprietà della Qatar Holding, fondo d’investimento della famiglia reale del paese del Golfo. «Dopo 25 anni _ informa in una nota il presidente di Lazard International, advisor della famigliaegiziana _ Mohamed Al Fayed ha deciso di ritirarsi e passare più tempo con i suoi figli e i suoi nipoti". Lazard non fornisce dettagli finanziari sulla transazione ma precisa che il fondo della famiglia reale del Qatar "è stato scelto sia per la visione che per la capacità finanziaria di sostenere la crescita prosperosa nel lungo termine».
Il magnate egiziano è anche proprietario del Fulham, squadra di calcio londinese, e del celebre Hotel Ritz. È considerato tra gli uomini più ricchi del mondo.

I grandi magazzini, aperti nel 1834 nell’East End di Londra, si sono trasferiti 15 anni dopo nella famosa zona residenziale di Knightsbridge, di fronte a Hyde Park. Nel 1985 al Fayed ne ha rilevato interamente la proprietà, pagando 300milioni di sterline. Harrods ha iniziato la sua attività in Cable Street nell'East End di Londra ed è stato fondato da Charles Henry Harrod, un droghiere proveniente dall'Essex. Nel 1849 il magazzino venne trasferito nell'attuale zona.

È stato il primo grande  magazzino ad avere,  nel 1898, la scala mobile. La notorietà di Harrods, è tristemente aumentata dopo il tragico incidente che portò alla morte di Lady Diana e Dodi Al-Fayed, il figlio di Mohamed. Al pianterreno dell'edificio si trova una statua della coppia sul cui piedistallo è posta la scritta "Innocent victims" (vittime innocenti). Poco distante una targa con la scritta "In memoria di Diana, Principessa del Galles, e di Dodi Al-Fayed, uccisi il 31 Agosto 1997". Sotto un libro sul quale i clienti possono lasciare una dedica. A seguito alle accuse di Al Fayed all'establishment reale, nel 2000 Buckingham Palace ha cancellato Harrods dalla lista dei fornitori ufficiali.

Il palazzo di Harrods, la cui superficie è di oltre 93mila metri quadri, è formato da 7 piani. È suddiviso in 300 reparti e gli interni sono ispirati all'Antico Egitto. Tutti i piani sono collegati da 46 ascensori, che percorrono in un anno 80mila chilometri, quasi due volte il giro del mondo, e da numerose scale mobili. L'esterno viene illuminato da 11300 lampadine e l'ingresso è dotato di 10 porte. Ci sono 300 linee telefoniche, con 3mila derivazioni interne che ricevono in media 12mila chiamate ogni giorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog