Cerca

Api invadono la Casa Bianca

Forse l'obiettivo era l'orto di Michelle

Api invadono la Casa Bianca
Prima d'ora non era mai successo. Il presidente degli Stati Uniti stava tranquillamente partendo per la tradizionale partita di basket a Fort Mcnair, dove va sempre ad allenarsi con i suoi collaboratori. Poi, all'improvviso, la Casa Bianca è stata invasa da giganteschi sciami. E così anche il presidente e consiglieri hanno dovuto fronteggiare e difendersi dallo sciame mentre erano usciti all'aria aperta per una passeggiata. Ma l'invasione delle piccole produttrici di miele ha richiesto l'intervento di apicoltori chiamati in forza dalla campagna. Solo allora gli insetti hanno tolto il disturbo.

Le api hanno volteggiato nei giardini del parco costringendo inservienti e maggiordomi a chiudere in fretta e furia le finestre della residenza presidenziale per evitare che le api entrassero anche nello Studio Ovale. Obama, scherzosamente, ha detto che forse le api erano state mandate dai repubblicani o da Sarah Palin da uno dei suoi tea party. Secondo quanto riportato dal quotidiano locale "The Hill", l'obiettivo delle api poteva essere l'orto, curato personalmente da Michelle Obama.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    27 Maggio 2010 - 22:10

    le Api si sono assunto l'alto compito che molti umani non sono riusciti a fare,occupare la Casa Bianca.

    Report

    Rispondi

  • renatarossi

    21 Maggio 2010 - 18:06

    api prima,topi oggi,domani? cavallette?Ma il Barakk non dovrebbe far scendere manna sulla democrazia? O almeno sulla Casa Bianca?!

    Report

    Rispondi

blog