Cerca

"Nur Italien nicht!": il tormentone anti-Italia dei tedeschi / Guarda il video

Sta spopolando in Germania e su YouTube. Il brano beffardo contro la Nazionale di Lippi è un'idea di 4 cabarettisti tedeschi

"Nur Italien nicht!": il tormentone anti-Italia dei tedeschi / Guarda il video
Una canzone tutta anti- italia quella che sta spopolando in questo periodo in Germania a poche settimane dall'inzio dei Mondiali 2010. "Non importa chi vince la Coppa. Basta non sia l'Italia": è questo il refrain più cantato e osannato dai tedeschi, trasmesso anche dalle radio e già confermato come vero e proprio tormentone tra i giovani appassionati del calcio. Il brano è cliccatissimo su Youtube, si contano più di 530mila visualizzazioni, e sta già girando nei vari social network.

Gl iideatori sono un gruppo di comici cabarettisti della Germania che hanno creato appositamente per la squadra di Lippi la canzone "Nur Italien nicht!", un pezzo farcito di numerosi luoghi comuni che caratterizzano il nostro Paese. Ma non solo. Ci sono anche termini coloriti di cattivo gusto e ironie verso i flop degli Azzurri con "un gol nei primi secondi basta per tutti gli altri 90 minuti. Spintoni e sputi, è questo il calcio itaiano".
I "simpatici" cantanti sottolineano anche come siano amanti del nostro cibo, ma ci definiscono "senza rotelle" in ambito calcistico.

Il caso ha suscitato l'interesse dei media tedeschi che li ha approfonditamente intervistati, aumentando notevolmente il prestigio del gruppo. I cabarettisti dicono convinti di "non volere offendere nessuno e nemmeno di provocare inimicizie da parte dei tifosi italiani". Il loro, a quanto affermano, è solo uno scherzo innocente, di discutibile gusto, nato dal risultato della partita d'esordio Italia-Paraguay, terminata con un amaro 1-1.

Che i tedeschi non abbiano digerito la sconfitta dopo i supplementari del Mondiale di Germania del 2006? La loro risposta è sì. Ma resta il fatto che per i quattro le porte del successo nel mondo della musica sono aperte.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paolorinaldesi

    03 Luglio 2010 - 19:07

    ...che dire... guardatevi la risposta Italiana! http://www.youtube.com/watch?v=x7jBMT1K7P0&feature=related

    Report

    Rispondi

  • William_67

    26 Giugno 2010 - 16:04

    I giornali tedeschi che sfottono l'Italia e i calciatori italiani e' di dubbio gusto. Inoltre gira su Internet sta canzonetta "Nur Italien nicht" che sfotte giocatori italiani, l'Italia e pure Berlusconi che la trovo di pessimo gusto ma che riflette l'invidia dei tedeschi per gli italiani. Se i tedeschi fossero intelligenti potrebbero sfottere Lippi o i nazionali italiani che hanno giocato male, ma non l’italia in se’. Cosa vogliono sfottere la mafia italiana loro ex- nazisti che hanno ammazzato milioni di persone nella 2 guerra mondiale ? Cosa vogliono offendere la cultura e la storia italiana loro che ne sono privi, poveri barbari che hanno solo imparato dai romani l’arte giuridica, le costruzioni, etc.. Cosa vogliono parlare del cibo, loro che sanno cucinare solo maiale fritto di prima mattina. Il fatto e’ che i tedeschi sono a volte solo piu' abili nell’organizzazione del lavoro, per il resto la vita in Germania e’ mediamente una schifezza. VIVA L'ITALIA!

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    24 Giugno 2010 - 16:04

    per la sconfitta dell passato mondiale.

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    22 Giugno 2010 - 23:11

    E' sempre stato cosi' : i tedeschi ci amano ma non ci stimano, noi li stimiamo (per la mercedes e l'audi) ma non li amiamo. Certo che rosicano non poco ................gia' hanno il problema di hitler che li ha resi famosi e poi a parte i wurstel e la birra ( la nostra è oramai migliore) non sanno piu' che fare. Oltretutto adesso scoprono anche di non aver piu' soldi e che l'Italia ha piu' risparmi di loro. Certo che le loro bionde.............sono meglio di certe nostre cozze con i baffi. Vabbè! peroperi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog