Cerca

Canzone araba su Youtube incita bambini al martirio / Guarda il video

Il brano, prodotto dalla compagnia giordana del canale "Uccelli del Paradiso" è in vetta alle hit parade

Canzone araba su Youtube incita bambini al martirio / Guarda il video
Incita bimbi al martirio - "Quando moriremo martiri, andremo in Paradiso", è questa una parte del brano cantato da un coro di bambini arabi e prodotto da una compagnia giordana proprietaria del canale televisivo "Uccelli del Paradiso".

Come riporta il quotidiano israeliano "Haaretz", la canzone è diventata un vero e proprio "must", in vetta alle hit più ascoltate in Arabia, oltre che popolarissimo tra gli islamici sul canale YouTube e su numerosi siti web.

Secondo i pedagogisti il brano musicale rappresenterebbe un nuovo, decisamente pericoloso approccio all'educazione e all'indottrinamento dei giovani. Uccisioni, martirio, morte sono solo alcuni dei termini che ricorrono nel brano musicale  fino alla fatidica domanda clu del brano musicale, "Che senso ha l'infanzia senza la Palestina?". 

A detta degli esperti il contenuto del brano è molto estremista e non dovrebbe assolutamente essere trasmesso nella trasmissione per bambini sul canale "Uccelli del Paradiso". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquino69

    24 Giugno 2010 - 11:11

    mandateli a casa dei Komunistini e sinistri, Sono gli unici che li giustificano e approvano, questo purtroppo e' la opposizione che c'e' in Italia. Per fortuna stanno perdendo voti a iosa altrimenti ci si dovrebbe preoccupare molto. Basta, mandiamoli a casa e sputiamo addosso a chi li plaude e li giustifica. Komunisti di fuffa

    Report

    Rispondi

  • carloB.

    24 Giugno 2010 - 10:10

    proprio vero che le religioni (tutte!) sono l'oppio dei popoli...sarebbero da abolire (tutte!) con decreto legge,se fosse possibile,ovviamente.

    Report

    Rispondi

  • bastaaa

    24 Giugno 2010 - 10:10

    glielo darei io un martirio di massa a quelle scorie del genere "bipede". Usare l'aggettivo "umano" mi sembra davvero fuori luogo.

    Report

    Rispondi

  • ottaviome

    23 Giugno 2010 - 23:11

    Che volemo fa, je volemo fa a' guera?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog