Cerca

Rischia la vita per farsi il seno più grande del mondo

La modella dal "super decolleté" ha contratto un'infezione da stafilococco durante l'ultimo intervento chirurgico

Rischia la vita per farsi il seno più grande del mondo
In fin di vita – Dopo il suo ultimo intervento per aumentare il seno, che l’ha portata a ottenere il titolo brasiliano di "Seno più grande del mondo", l'equivalente del Guinness World Records, ora la modella brasiliana Sheyla Hershey di 30 anni, dovrà andare ancora sotto i ferri. Ma questa volta non si tratta di un altro aumento di taglia. Deve salvarsi la vita. Infatti nell’ultimo intervento ha contratto un’infezione da stafilococco a entrambe i seni. (Guarda la gallery).

La modella, così, è stata ricoverata d’urgenza in un ospedale di Houston in Texas. I medici la devono sottoporre a una delicata operazione: devono rimuovere le due enormi protesi e molto probabilmente saranno costretti anche a togliere quel poco di naturale che era rimasto del suo seno. Alla stampa lei ha detto:  «Il dolore era terribile facevo fatica anche a respirare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • peroperi

    16 Luglio 2010 - 00:12

    chissa cosa ha pensato dopo essersi operata otto volte ed aver ottenuto il seno piu' grande del mondo? Forse che milioni di uomini avrebbero pagato milioni di dollari per vederlo? Povera scema, agli uomini non iìnteressano le dimensioni del seno oltre una certa misura. Purtroppo il mondo dell'immagine e della moda è in mano ai gay che hanno delle donne una visione alquanto strana. Per loro la donna deve essere cretina, maggiorata, puttana. Ed andrebbe anche bene sotto un certo punto di vista. Ma queste donne non esistono ed allora i gay se le inventano trasformando loro stessi nella icona che pensano sia desiderabile dai maschi. E' un mondo in mano alla perversione Gianfranco Peri

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    16 Luglio 2010 - 00:12

    troppi hamburger. troppe patatine fritte e troppa coca cola: questo è il risultato e alla fine ... non si ragiona più!

    Report

    Rispondi

  • renatarossi

    15 Luglio 2010 - 23:11

    e si parla di qualità della vita...qui c'è la quantità delle tette.Ormai ci sono cervelli atrofizzati con un neurone vagante,più solo della bollicina nella pubblicità.Che pena,che pena che pena....

    Report

    Rispondi

  • cornisello

    15 Luglio 2010 - 21:09

    Già precedentemente era stata colpita da una infezione al cervello, dal germe dell'ignoranza.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog