Cerca

All'asta la dentiera d'oro di Churchill

L'ex premier britannico ha sofferto sin dall’infanzia di problemi ai denti. Inoltre aveva la cosiddetta "zeppola"

All'asta la dentiera d'oro di Churchill
I discorsi di Winston Churchill hanno aiutato aiutarono la Gran Bretagna a riprendersi dalla Seconda Guerra Mondiale. Insomma la sua protesi dentaria ha fatto la storia e il giro del mondo. Ma come avrebbe fatto il leader senza la sua dentiera d’oro “anti-lisca”?

La protesi, appositamente realizzata per farlo esprimere al meglio, è stata ora messa all’asta da Key ad Aylsham, nel Norfolk in Inghilterra dal figlio del dentista che li aveva costruiti. Il prezzo base di 4500-5000 sterline, circa 5400-6000 euro.
«E' una cosa così eccentrica - ha detto il valutatore della casa d’aste Key Andrew Bullock - una di quelle cose talmente insolite da cui si fanno un sacco di soldi».

L’ex premier britannico ha sofferto sin dall’infanzia, di terribili dolori ai denti e alle gengive. Inoltre aveva la cosiddetta "lisca" o "zeppola" in bocca, motivo per cui il suo dentista creò appositamente per lui il "modello" di dentiera che lo avrebbe aiutato a parlare meglio alle folle.


«Churchill considerava il lavoro di mio padre fondamentale tanto che gli impedì di partire per la guerra – racconta alla Bbc il proprietario Nigel Cudlipp - La dentiera aveva bisogno di aggiustamenti continui». Anche perché nei momenti di rabbia la dentiera veniva scagliata a terra o contro le pareti. «Mio padre diceva sempre – racconta ancora Cudlipp – che poteva capire come stava andando la guerra da quanto lontano finivano le protesi».


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • peroperi

    29 Luglio 2010 - 15:03

    Potrei provarla' ? Peroperi

    Report

    Rispondi

blog