Cerca

Chelsea Clinton si sposa, ma niente invito per Obama

A dichiararlo è lo stesso Presidente Usa in una trasmissione tv in onda oggi sulle reti americane

Chelsea Clinton si sposa, ma niente invito per Obama
Nozze in vista per Chelsea Clinton e Marc Mezvinsky che coroneranno il loro sogno d'amore il prossimo 31 luglio. Il matrimonio si svolgerà in una tenuta privata, a poco più d 100 chilometri da Manhattan, e costerà tra i 3 e i 5milioni di dollari all’ex Presidente Clinton, padre della sposa.
E il celebre "wedding planner", Donnie Brown, ha dichiarato al "New York Daily News": "Non credo che ci sia un matrimonio di questa portata dai tempi di Patricia Nixon" e ha anche aggiunto che "questo sarà sicuramente il matrimonio dell’anno".

Tra i 400 invitati spiccano molti nomi importanti: Oprah Winfrey, Barbra Streisand, il regista Steven Spielberg e il "magnate dei media" Ted Turner.

Mancherà invece all'appello il Presidente Barack Obama che non è stato invitato alle nozze dell'anno. A riferirlo è lo stesso Obama che, nel corso della registrazione della trasmissione televisiva "The View" sul canale Msnbc, ha confermato di non aver ricevuto alcuna partecipazione.
L'inquilino della Casa Bianca, in risposta alla domanda della giornalista Barbara Walters, ha affermato: "No, non sono stato invitato al matrimonio" e ha poi aggiunto: "Penso che Hillary e Bill, giustamente vogliono che le nozze siano tutte per la figlia e il suo futuro marito".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Giumaz

    30 Luglio 2010 - 09:09

    Questa è la conferma di quanto si può pensare degli avvenimenti americani di questi anni: il vero comandante degli Stati Uniti sono ancora i Macbeth ...pardon i Clinton, mentre Obama è solo una pedina in mano alla real coppia, più o meno inconsapevole di esserlo. Chi si è offesa per le affermazioni di Bertolaso sui soccorsi ad Haiti? Hillary, che da vera lady Macbeth pretendeva pure la testa del sottosegretario. E, non avendola avuta, ha mandato avanti gli uomini dei servizi segreti a preparare la montatura che sappiamo. Sono sempre gli stessi Macbeth che per anni hanno sempre messo voce e zampino nella politica europea, prima col faccione sorridente di Bill, ed ora lo fanno col sorriso falso e stiracchiato della moglie. Ci viene da rimpiangere Bush che, almeno, non si impicciava più di tanto delle faccende nostrane. I Macbeth, invece, sono tornati (pre)potenti come prima e voglion comadare sulle due sponde dell'Atlantico.

    Report

    Rispondi

  • idleproc

    30 Luglio 2010 - 09:09

    Ti invito io, ci facciamo dù spaghi, un'ammatricana o una carbonara, scegli tu.

    Report

    Rispondi

  • GerolamoCardano

    30 Luglio 2010 - 08:08

    Molto grave, credo che presto Hillary fara' i bagagli e se ne andra'. La popolarita' del piacione Obama e' molto bassa e dovra' riformare il governo. Hillary non e' adatta al ruolo che ricopre. Grave il fatto che Obama ammette di non essere stato invitato, invece che usare una scusa.

    Report

    Rispondi

  • alexpuzer

    29 Luglio 2010 - 18:06

    che classe non ce che dire ma walter obama non si vergogna ad avere gente cosi nel suo partito

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog