Cerca

Turismo: vendite viaggi in calo del 30%

Lo riferisce un rapporto della Fiavet. I cittadini scelgono le mete turistiche in base al budget e non alla destinazione che desiderano

Turismo: vendite viaggi in calo del 30%
I dati emersi dalle vendite estive, al momento, non sono incoraggianti. È questo il risultato che emerge dal "Rapporto di Mezza Estate", elaborato dalla Fiavet- Federazione italiana associazione imprese viaggi e turismo- che comprende le vendite di viaggi e soggiorni delle Imprese turistiche del Lazio, nei mesi di maggio, giugno e luglio.

"La situazione non è rosea" ha affermato Andrea Costanzo, Presidente della Fiavet Lazio. Rispetto al periodo primaverile, infatti, dove i dati erano in forte crescita, è stato invece rivelato un calo medio del 3% rispetto allo scorso anno. "Solamente nell'ultima settimana di luglio il mercato sembra si sia mosso, lasciandoci qualche speranza di ripresa" ha concluso Costanzo. Dall'indagine è infatti emersa, con estrema chiarezza, la tendenza, in netto aumento, a prenotare all'ultimo minuto i viaggi estivi, nella speranza di ottenere il massimo risparmio.

Secondo quanto emerge dal rapporto, il cliente di oggi imposterebbe la sua scelta in base al budget e non secondo la destinazione, con l'obiettivo di spendere sempre meno. "Le imprese che vendono pacchetti online evidenziano come le richieste sul Web siano effettuate inserendo nei motori di ricerca il budget a disposizione per scegliere poi, solo in un secondo tempo, il luogo delle vacanze, selezionando, nella maggioranza dei casi, quella più economica" ha sottolineato il Presidente della Fiavet Lazio.

Nella rosa delle destinazioni più richieste per il 2010 compaiono Turchia, Spagna, Grecia, Stati Uniti che, nonostante la crisi, si piazzano comunque ai posti alti della classifica. Riconfermata anche la passione degli Italiani per le crociere nel Mediterraneo e il Sud Africa, che, quest'anno ha potuto beneficiare anche dell'influenza, non indifferente, dei Mondiali di calcio.  Tra le località più lontane si registra, invece, un debole incremento per l'Indocina e un lieve calo per gli Emirati Arabi. Sono diminuite, infine, del 13% le prenotazioni per l'Italia.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog