Cerca

La Gioconda mette il velo islamico

Chador per il capolavoro di Da Vinci all'International Koran Exhibition a Teheran

La Gioconda mette il velo islamico
L’arte si adegua alla religione. All’International Koran Exhibition, la Monna Lisa di Leonardo indossa lo chador, il copricapo obbligatorio in molte società musulmane per le donne di fede islamica quando appaiono in pubblico. Alla moschea di Teheran, dove è in corso di svolgimento l’esibizione, la Gioconda non potrebbe entrare se non con addosso il velo. Appunto, un ritocchino al quadro capolavoro di Da Vinci ed ecco (nella foto) il riadattamento per l’ingresso e per l'esposizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    17 Agosto 2010 - 12:12

    a parte esercizi di calligrafia e arabeschi, la loro arte è inesistente. Un popolo che non ha un' arte è misero nell' anima.

    Report

    Rispondi

  • fmormando

    17 Agosto 2010 - 06:06

    se non è l'originale, è un insulto all'arte e a un autore che non puo protestare( ma la nostra socvrintendenza alle belle arti francesi o la direzione del Louvre, si!). Se è l'originale, non capisco perchè glielo abbiano permesso e prestato. Semplicemente non è la gioconda. Che orrore, che insulto, che ignoranza, che presunzione. Che stupidi noi a permetterlo federica mormando

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    17 Agosto 2010 - 00:12

    un'altra mentalità, un altro gusto artistico e troppa cretinaggine. Questo è il cocktail da bere tra 1000 anni quando ci sarà l'integrazione ... forse!

    Report

    Rispondi

  • igna08

    16 Agosto 2010 - 19:07

    E' assurdo, impensabile, coprire, sia pure parzialmente, il viso della GIOCONDA . Io penso che al tutto ci sia un limite .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog