Cerca

Pizza egiziana batte la napoletana

A Milano ci sono 119 pizzaioli del paese nordafricano contro 31 campani e solo 10 napoletani 'doc'. A Roma il 18,1% delle pizzerie è gestita da egiziani

Pizza egiziana batte la napoletana
La pizza «egiziana» mette in discussione quella napoletana. A Milano ci sono 119 pizzaioli del paese nordafricano contro 31 campani e solo 10 napoletani 'doc'. A Roma il 18,1% delle pizzerie è gestita da egiziani e il 10% nella giovane provincia di Monza e Brianza. La tradizione resiste ancora a Napoli dove solo due egiziani risultano titolari di un ristorante e nessuno registrato come pizzeria. È la fotografia che emerge da una elaborazione Camera di commercio di Milano su dati del registro imprese al quarto trimestre 2009 e a gennaio 2010 relativamente ai titolari di imprese individuali attive che dichiarano nella attività di impresa di produrre e commercializzare pizza. La ristorazione straniera in Italia rappresenta il 9,1% del totale tra produzione, bar, caffè, take away e ristoranti, con oltre 13.400 imprese individuali. Di queste 10.142 (il 6,9% del totale stranieri) sono di extracomunitari. Quelle gestite da asiatici sono il 25,6% e in prima linea i cinesi con 2.786 imprese individuali, il 20,8% delle attività di servizi alla ristorazione con titolare straniero. Seguono poi gli arabi (20,6%), per la metà egiziani (con 1.422 imprese, il 10,6% degli stranieri attivi nei servizi alla ristorazione). Proviene invece dall'America Latina quasi un ristoratore straniero su dodici (con oltre 1.000 ditte, il 7,7% totale)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • c.manzo

    16 Agosto 2010 - 19:07

    come è cambiato il mondo ora diventeremo famosi per le PIRAMIDI ma..........................., senza nulla togliere alle varie etnie ma preferisco la mia PIZZA NAPOLETANAAAAAAAAAAAAAAAAAA carmine

    Report

    Rispondi

blog