Cerca

Marina sposa Maurizio

Nozze in casa Berlusconi

Marina sposa Maurizio
Una cerimonia intima (una settantina di invitati appena) e sobria, nella splendida cornice di Villa San Martino. Fiori bianchi e tulipani, le arie cantate dal soprano Daniela Dessì con il marito, il tenore Fabio Armiliato. E due splendidi bimbi di sei e quattro anni come paggetti. Marina Berlusconi, presidente Fininvest e Mondadori, e Maurizio Vanadia, ex primo ballerino della Scala, coordinatore e docente della scuola di ballo dell'Accademia del Teatro alla Scala, dopo una decina di anni di grande amore, si sono sposati questa mattina ad Arcore, dove Marina ha vissuto molti anni. La cerimonia, celebrata da don Giandomenico Colombo, parroco di Arcore e da Don Andrea Livio, da molti anni legato alla famiglia Berlusconi, si è svolta nella cappella privata della villa.
A portare la sposa all'altare c'era lui, il premier Silvio Berlusconi, padre di Marina; davanti a loro Gabriele e Silvio, figli degli sposi che  al momento dello scambio degli anelli hanno porto un cuscino con le fedi. A fianco della spos, come testimoni,i il fratello Piersilvio, vicepresidente di Mediaset e Annick Confalonieri, moglie di Fedele, presidente di Mediaset. Per lo sposo c'erano invece il fratello Nuccio e Micheline Jovic-Bilic.
Marina vestiva un abito Dolce&Gabbana, lungo, in raso di seta avorio con maniche a guanto e spalle a sbuffo in tulle di seta, con una piccola coda a strascico. Maurizio in tight scuro del sarto Gianni Campagna e con una cravatta azzurra. In mini-tight anche i due bambini della coppia.
Ad accogliere gli invitati, tra i quali Fedele Confalonieri, Adriano Galliani, Bruno Ermolli, Alfonso Signorini, sul cancello della villa alcuni domestici con ombrelli bianchi per accompagnare gli ospiti dalla macchina all'ingresso. Tra i presenti anche Carla Dall'Oglio, prima moglie di Silvio Berlusconi e madre della sposa, arrivata a Villa San Martino presto per assistere la figlia. La Dall’Oglio ha incontrato per la prima volta Veronica Lario, attuale consorte del cavaliere: le due donne, infatti, non si erano mai viste prima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alessioPC

    15 Dicembre 2008 - 12:12

    Caro Direttore, mancanza di notizie? Un quotidiano chiassono non e' utile per il nostro Paese. fraterni saluti un liberale di sinistra

    Report

    Rispondi

  • piero1939

    14 Dicembre 2008 - 23:11

    a prescindere da tutti i commenti che potranno farsi posso dire, per esperienza, che questi momenti, se vissuti nel vero senso dell'amore, anche se plurimi e a qualsiasi eta' sono i piu' belli della vita. auguri tantissimi.

    Report

    Rispondi

blog