Cerca

In Italia viene smascherato

un falso medico al giorno

In Italia viene smascherato
 Trentaquattro falsi medici smascherati in Italia dall'inizio dell'anno: uno al giorno, festivi inclusi. Il primo bilancio tracciato dai Nas, il Nucleo anti-sofisticazione dei carabinieri, dà le cifre di un fenomeno in costante aumento nel nostro Paese. Tra quanti sono stati pizzicati ad esercitare la professione sprovvisti dei titoli di studio e abilitativi, la parte del leone la fanno al solito i dentisti: nei controlli sono stati scoperti 21 odontotecnici e assistenti durante lo svolgimento di mansioni di esclusiva pertinenza dell'odontoiatra, 5 persone mentre dispensavano farmaci pur non avendone titolo, 2 pseudo-dietologi che prescrivevano diete dimagranti dall'effetto 'miracoloso', un sedicente chirurgo che effettuava interventi di medicina estetica, 2 finti veterinari, 2 falsi fisioterapisti e 2 finti infermieri.
Tutte le attività illegali, fanno sapere i Nas, venivano svolte grazie a sanitari compiacenti: infatti sono 20 i medici denunciati per concorso nell'esercizio abusivo delle varie professioni avendo messo a disposizione i propri studi. Nel corso dei controlli sono, infine, stati sequestrati 8 studi medici con relative attrezzature e numerose confezioni di medicinali, per un valore di circa 1.500.000,00 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lumenovic

    20 Febbraio 2009 - 01:01

    Non voglio togliere nulla a chi si prodiga giornalmente con passione nel suo mestiere; ci sono parecchi professionisti con tanto di licenza legale ed opportune autorizzazioni che lavorano veramente male, ne approfittano perchè hanno un pezzo di carta in tasca, si sentono protetti e posso chiedere cifra altrissime per le prestazioni. Purtroppo questa tendenza si sta pianificando un pò su tutti al punto da preferire chi di titoli legali non ha ma lavora con devozione. Poi i truffatori ci sono sempre, ma ci vanno di mezzo chi vole emergere.

    Report

    Rispondi

blog