Cerca

Valeria Marini difende l'ex marito

"anch'io ho dato schiaffi a Vittorio"

Valeria Marini difende l'ex marito
Un rapporto di reciproci schiaffoni. Così, con le lacrime agli occhi, Valeria Marini ha descritto la sua vita con Vittorio Cecchi Gori. Lui è sotto processo per lesioni e minacce proprio in seguito a una denuncia della show-girl. Valeria ha ritirato la denuncia, ma mentre per le lesioni il procedimento non avrà seguito, per le minacce segnalate a suo tempo dalla parte lesa il processo andrà avanti pperché si tratta di un reato per il quale si procede d'ufficio. Abito nero, cappotto rosso berdeaux, Valeria Marini ha ottenuto dal giudice Agnese Burtone di testimoniare a porte chiuse per una questione di privacy. Secondo quanto si è appreso, la show-girl ha smorzato i toni della controversia sottolineando la bontà degli attuali rapporti con il produttore cinematografico. Le liti - ha aggiunto - erano in prevalenza subordinate alle sue scelte professionali, spesso non condivise da Cecchi Gori, difeso dagli avvocati Massimo Biffa e Alberto Fiorella, e culminate in alcune occasioni in veri e propri litigi che poi degeneravano anche in scambi di schiaffoni

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lumenovic

    25 Febbraio 2009 - 09:09

    E' di abitudine in Italia, per le donne dichiarare il falso per condannare gli uomini, troppe sono ormai le sentenze dove le donne denunciano l'ex compagno per avere dei vantaggi. Qualcuna dopo un po' confessa ma ormai è tardi, le false notizie girano ed a rimetterci sono sempre i soliti. Il guaio che i giudici ci cascano sempre... oppure lo fanno intenzionalmente...

    Report

    Rispondi

  • allanemadapalla

    09 Febbraio 2009 - 16:04

    Qui a Bolzano / Bozen dobbiamo reintestare la piazza rincipale della città, sennò quella fanatica della biancofiore (la dittatora di FI insieme col suo pedissequo frattini) si crede che Piazza della Vittoria si chiama così in ricordo delle sue strabilianti "vittorie" politiche. DA PIAZZA DELLA VITTORIA A PIAZZA DELLA VALERIA... oltretutto la biancofiore è una mezz'anoressica!

    Report

    Rispondi

blog