Cerca

Canada, bigamo assolto

perché manca la legge

Canada, bigamo assolto
Sarà pure bigamo, ma non è colpevole di alcun reato perché manca una legge dettaglia sulla poligamia. E’ accaduto in Canada dove un cittadino di origine irachena, residente a Windsor nello stato dell’Ontario, è stato assolto dall’accusa di poligamia per quanto sia bigamo: una moglie in Canada, l’altra negli Stati Uniti. Il giudice ha decretato di non avere dubbi sulla sua bigamia, ma nello stesso tempo di non poter dimostrare che l'uomo abbia lasciato il Paese per sposarsi.
La vicenda di Sahib Abid Ali Al Jibouri, 46 anni, è cominciata il 31 dicembre del 2002 quando a Toronto si unisce in matrimonio a Nagham Muhammed, dalla quale ha avuto tre figli. Ma la donna ha ammesso di aver saputo dagli addetti all'immigrazione che nel corso dei loro sei anni di matrimonio il marito si era sposato una seconda volta. Più che cornuta, poverina. Il consorte si era “ripetuto” il 14 febbraio del 2004, quando a Jefferson, in Ohio, Al Jibouri portò all'altare la statunitense Katharine White, con la quale si è successivamente lasciato per fare ritorno in Canada.
L'uomo ora è finito sotto processo dopo che l'Immigrazione e la prima moglie hanno verificato che è in possesso di due certificati matrimoniali. Tuttavia il giudice, Guy De Marco, che in 35 anni di attività non si era mai trovato di fronte a un caso di bigamia, ha decretato di non poterlo condannare: in base alla legge canadese, contro la bigamia è necessario dimostrare che l'uomo sia partito “con l'intento” di sposarsi di nuovo. La prima moglie si è detta straziata dalla notizia, ma rassicurata dal fatto che Al Jibouri, con cui ora ha tre figli, non sarebbe più coinvolto con l'americana. Domanda d'obbligo: quanti di voi vogliono trasferirsi in Canada a questo punto?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog