Cerca

Il sondaggio su libero-news.it: sei su dieci stanno con Silvio

Dopo il botta e risposta tra Giampaolo Pansa e Maria Giovanna Maglie abbiamo chiesto di schierarvi: volete la testa del Cavaliere?

Il sondaggio su libero-news.it: sei su dieci stanno con Silvio
Volete la testa del Cavaliere?  Berlusconi pare accerchiato. Da un lato la fazione che tifa per quello che su Libero abbiamo battezzato il “governo dei trombati” (un fanta-esecutivo che unisce personaggi come Profumo, Montezemolo, Casini, Fini, e anche il neo-dissidente Beppe Pisanu). Dall’altro anche nel Pdl c’è chi lavora per  la successione: Alfano cerca il dialogo con Casini. Obiettivo, ricostruire la Casa dei moderati: l’ex Guardasigilli vuole centrare il traguardo nel 2013; il leader dell’Udc, invece, subito. Sullo sfondo resta il cielo plumbeo delle inchieste giudiziarie, delle fughe di notizie dalle procure e dell’attacco delle toghe a Berlusconi.

Così, sulle pagine di Libero di giovedì, Giampaolo Pansa tratteggiava il ritratto di un Berlusconi «malridotto, senza forze e privo della lucidità di un tempo». L’unica possibilità di riscossa per il centro-destra sarebbe «togliergli la fiducia e convincerlo od obbligarlo a ritirarsi» (e, con lui, Umberto Bossi) per poi inaugurare «la fase del governo tecnico». Altrimenti, concludeva Pansa, si corre un rischio «orrendo»: quello delle «piazze in rivolta». A Pansa rispondeva Maria Giovanna Maglie, che pur non lesinando critiche a Silvio («la pantomima della manovra è stata orribile»; «la persecuzione giudiziaria lo azzoppa»; «la rivoluzione liberale non l’ha fatta») sottolineava come «non serve cacciare uno che non sai sostituire». Meglio che sia il premier a ribellarsi a questo “Paese di m...”: «Non serve invocare un governo tecnocratico, se questo è e resta il Paese degli sprechi».

In un sondaggio su libero-news abbiamo chiesto agli internauti di schierarsi: volete la testa del Cav? La maggioranza degli utenti, il 58%, ha detto di no: «Sto con la Maglie, ho ancora fiducia in lui». Il partito-Pansa ha raccolto il 29% dei clic. Il restante 13% sta nel mezzo: «Né con la rivoluzione, né col Cav». Partecipa al nostro sondaggio.

di Andrea Tempestini


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • salvy54

    11 Settembre 2011 - 00:12

    Berlusconi deve stare al suo posto , ma se non fà altre riforme come quella della casta che fanno il 2° lavoro ecc. credo che andrà a casa la gente non ne può più SALVATORE

    Report

    Rispondi

  • fatti neri

    10 Settembre 2011 - 21:09

    Ormai dopo le ultime dichiarazioni in merito alla manovra potremmo togliere il cristo nelle scuole veramente per sostituirlo con l'immagine del Silvio salvatore. Tutti coloro che hanno evaso e riportato con lo scudo, coloro che evaderanno 1 euro meno della soglia, i collegi con più incarichi, i ricchi industriali e chi più ne ha più ne metta già promettono che oltre a santificarlo e andare in processione al suo sepolcro tipo egizio, metteranno in ogni loro casa apposita cappella privata per ringraziarlo dei benefici avuti. Tutti gli altri continuano ad aspettare di incontrarlo per dirgli che promette belle cose e combina disastri sulle spalle dei deboli,in particolare sul mondo del lavoro, forse è ora di un bel lancio di monetine pure per lui. Il pensionato con aumento iva come si difende?mi procurerò la moneta più grande del mondo per l'occasione.

    Report

    Rispondi

  • DubitoErgoSum

    10 Settembre 2011 - 18:06

    ...... sono i fatti che contano. Questo governo sta armeggiando maldestramente con una manovra vitale per la sopravvivenza del Paese. Anche i più incalliti sostenitori del cavaliere non possono negare le persistenti incertezze e le continue marce indietro a cui abbiamo assistito impotenti nelle ultime settimane. Quali conclusioni ne traete? Che questo Governo ha saldamente in pugno la situazione? Oppure che nel momento estremo del bisogno sta evidenziando tutte le proprie debolezze, sia in termini di coesione interna tra Lega e Pdl sia in termini di capacità, incisività, visione di ampio respiro? Chi altri, chiedete. E io vi rispondo: volete continuare su questa strada che ci sta portando ogni giorno più vicini al baratro, oppure tentare di cambiare sperando di evitare il precipizio? Troppo facile nascondersi dietro le accuse e le frasi fatte. La scelta è molto semplice: il crollo oppure una sterzata netta e decisa. Attenti signori, la vedetta ha già gridato: ICEBERG, DRITTO DI PRUA!

    Report

    Rispondi

  • giuliab09

    10 Settembre 2011 - 16:04

    Maglie e sottoscrivo le sue dichiarazioni nel sollecitare una riscossa del premier per risollevare e risanare questo Paese di .....!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog