Cerca

Diritti agli omosessuali, perché sì "Avremo anche noi figli felici"

Il dibattito. Hassan: è da isterici pensare che l'apertura ai gay possa creare il caos sociale. Crediamo nella famiglia e i nostri matrimoni saranno solidi

Diritti agli omosessuali, perché sì "Avremo anche noi figli felici"
Gentile Direttore,
la ringrazio dell’opportunità che mi ha offerto potendo dire il mio pensiero su «Libero», e per aver suscitato un dibattito che comunque ritengo utile, specialmente se fatto in uno scenario differente: quello del centrodestra.
Tengo a fare qualche precisazione alla valanga di mail che ho ricevuto anche sulla mia posta privata:

1) L’istituzione della famiglia è in crisi, il matrimonio civile, e ancor di piu, quello religioso, sono in caduta libera, ma chissà perché c’è chi si erge a sua difesa parlando della sua integrità al posto di aprirlo a chi veramente lo desidera.

2) la questione annosa dei figli adottati o in vitro da parte delle coppie gay, è una storia già esaminata da anni e che ha dimostrato in una serie di studi che  questi bambini vivono un equilibrio affettivo assolutamente simile e a volte superiore alle altre famiglie. Il fatto che in tante democrazie occidentali l’adozione è già permessa, ne è la scontata conferma.

3)Le critiche che molti fanno sui culi, le piume di struzzo, e i travestiti che si vedono nei Gay Pride, mi trova assolutamente d’accordo, perch certo non aiutano alla comprensione da parte del grande pubblico dei diritti delle famiglie gay. Però ogni gay, proprio perché diverso, non potrà mai escludere altri diversi in una manifestazione che vorrebbe essere un momento di accettazione per tutti. È il prezzo della libertà.

4) Da dire poi che stampa e tv ci mettono il loro carico sbattendo solo quelli in prima pagina, (per vendere due copie di più) e scordandosi la vera gente che affolla i Gay Pride: quella più anonima, numerosa e tranquilla che però non fa notizia

5) La cosa che mi stupisce di più, è percepire in quasi tutte le mail una paura generalizzata, un terrore di disordine morale, come se il riconoscere dei semplici diritti civili, possa essere l’inizio di un’era di anarchia di valori con “sodomiti” che si rincorrono per le strade. Paure isteriche!

6)La persona civile, l’eterosessuale tranquillo con se stesso non ha paura degli “omosex” come voi orrendamente li definite, perché un vero eterosessuale accetta liberamente i diritti dei gay, in quanto è tranquillo, e sa che la sua sessualità non è in discussione. Invece chi è omofobo, chi s’indigna, sbraita e urla, è colui che inconsciamente è ancora irrisolto con se stesso, e cerca di allontanare da se ciò che non conosce, lo spaventa e forse in parte l’attira. Si urla per dirlo anche a se stessi, per confermare a se stessi di essere normali e dalla parte del “giusto”.  Molti politicanti particolarmente attivi come omofobi e antigay, negli Usa (e non solo!) sono stati poi essere scoperti come omosessuali repressi che vivevano in clandestinità il loro stato.

7)Infine, ma no meno importante, vorrei precisare che non mi sono mai dichiarato  “gay di destra” come erroneamente virgolettato da Claudio Brigliadori, ma mi definisco un liberal e laico.  Ho speso e sprecato 25 anni di attività politica a sinistra, ma da essa me ne sono da un bel po’ staccato, per il fallimento di un’ideologia, per la mancanza di un programma, per la pochezza dei suoi uomini.
Con rispetto e cordialità.

di Wichy Hassan

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vivalavita59

    29 Settembre 2011 - 14:02

    Caro sig. nicola, chiamare specie umanoide i gay dà l'idea che secondo lei non tutte le persone meritano l'appellativo di "essere umano". Non voglio però commentare questa sua triste espressione. Vorrei solo ricordarle che nel mondo milioni di gay e le lesbiche sono padri e madri. Milioni "fanno finta" dentro matrimoni eterosessuali, e si nascondono, altri scoprono tardi la propria omosessualità quando i figli nel proprio matrimonio sono già nati, e si separano, il più delle volte continuando ad avere rapporti con i propri figli, come fanno molte persone divorziate. Moltissimi altri fanno figli mediante inseminazione artificiale eterologa, come tantissime coppie etero sposate fanno. Come vede la natura non ha affatto previsto che i gay e le lesbiche o i bisessuali non debbano avere figli. Sono perfettamente in grado di procreare. Comunque 100 anni fa si riteneva che la donna non dovesse guidare o votare ora quella è archeologia, fra qualche anno le sue idee saranno vecchie come quelle

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    28 Settembre 2011 - 16:04

    Sarebbe ora di smetterla con questa specie umanoide che continua a blaterale di diritti che non gli appartengono. Nessuno, a meno che, non sia anch'esso un deficiente sessuale, si rakkegri di menomare dei nostri fratelli che, in nascita non fecero nessuna scelta ma la stessa naatura così li creò. Queste persone esistono dal tempo dei tempi e tra di loro, si annoverano grandi personaggi che hanno dato a questa umanità scienza e culotura ma, ora basta a considerarli delle vittime perchè, vittime non sono ma molti, sono infatuati della loro natura e si credono superiori a coloro che invece rappresentano la catena di continuazione tra le vecchie e le nuove generazioni, noi siamo il vero DNA della natura per lìesistenza in un tempo infinito della razza umana.

    Report

    Rispondi

  • curcal

    28 Settembre 2011 - 09:09

    1)Se il matrimonio è in crisi ovunque, voi progressisti fino a ieri come mai remate contro?2)Se un singolo dimostra di essere in grado di poter mantenere una balia e via via, una tata, una badante, un'educatrice credo che possa ottenere un'adozio ne, un affidamento, un riconoscimento di paternità. 3)sorvoliamo che meglio. 4) idem. 5)I diritti civili per due che decidono di convivere esistono, non esiste il ma trimonio.6)Non sono omofobo. Ognuno sotto le lenzuola può fare quello che più gli aggrada. Sopra le lenzuola molto meno.7)Reputo che lei sia stato a sinistra illu dendosi di ottenere quello che ora cerca a destra. Con rispetto e cordialità.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    26 Settembre 2011 - 09:09

    azzzarola, per fortuna ha dichiarato di essere di sinistra, mi stavo preoccupando.

    Report

    Rispondi

blog