Cerca

Settantuno donne su cento

deluse dagli uomini di oggi

Settantuno donne su cento
Arridatece il macho. A settantuno donne su cento i maschietti di oggi non vanno bene. Lo dice un'indagine del mensile «Playboy»: troppo effeminati (52%) e molli(36%), ma anche mammoni (51%) e permalosi (39%).  Del maschio di una volta le donne rimpiangono tutto, persino «i modi un po' bruti e risoluti anche con la partner» (54%) e «il fare da spaccone». L'estinzione del vero maschio assume i contorni del rimpianto nostalgico soprattutto al cospetto dei difetti imputati agli uomini moderni, infatti se del macho piacevano «l'aria trasandata» (43%) e «la bravura e la tenacia nel corteggiamento» (36%), gli uomini di oggi sono ritenuti «ossessionati dalla cura per il loro corpo ed esageratamente attenti all'estetica» (52%) e «poco passionali» (21%). L'elenco di critiche del gentil sesso non si ferma qui e prosegue con un elenco di difetti così lungo da dare luogo a vere e proprie tipologie di maschi. Infatti al posto del macho ormai estinto, per le intervistate vi sono i bambinoni (56%), i metrosexual (48%), gli edonisti (39%), i cervellotici impegnati e gli sdolcinati (32%), ognuno dei quali con la sue caratteristiche negative. Un panorama poco incoraggiante per le donne che piuttosto che scegliere un principe azzurro infantile o più innamorato di se stesso che della sua compagna, preferirebbe avere a disposizione un harem (64%) da cui estrarre l'uomo giusto a seconda della circostanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • graziella

    09 Marzo 2009 - 11:11

    quando fanno certe statistiche mi chiedo sempre: ma chi intervistano? Cari uomini pregi e difetti pari sono, ciò che ci distingue è l'intelligenza! Usiamola tutti/te nel scegliere il nostro compagno/gna, il buonsenso ci guida, la vita reale è molto, molto diversa dalla carta stampata!

    Report

    Rispondi

  • Lumenovic

    09 Marzo 2009 - 11:11

    Siamo sempre alle solite, quando le donne si trovano in difficoltà puntano il dito sempre verso gli uomini. Quando si leggono questi articoli cadono propro le braccia, come si fa a considerare una donna come un tuo pari, quando crivono simili cavolate. La realtà è che le donne non sono più attraenti, allora cercano di svestirsi per compensare il loro handicap, infatti gli uomini non sono più attratti alla femminilità ma solo dalla forma fisica e quindi consoderano le donne come oggetto di solo uso e consumo. E' da evidenziare che ormai i ragazzi usano le ragazze solo per fare sesso e per divertirsi, poi quando vogliono mettere la testa a posto tendono a sposare ragazze straniere. Basta vedere gli annunci di matrimonio nelle bachece dei comuni, per esempio nella mia citta ho visto che su dieci annunci quattro erano con una straniera. Ecco perchè le italiane dopo una certa età sono sempre a digiuno, allora accusano l'uomo che non è più il macho. Si incapponiscono e non sono in grado di fare autocritica, Un avvertimento alle femminucce del forum: gli uomini sono svegli e quando hanno le loro esigenze, sanno dove rivolgersi. Poi per finire .... con le leggi che ci sono in italia ... agli uomini conviene tagliarselo piuttosto che andare con un'italiana.

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    09 Marzo 2009 - 11:11

    Non sarà che anche questa statistica sia come quella dei polli di Trilussa? Mi vengono dei dubbi!Comunque,se anche fosse vero,i motivi o le colpe se volete chiamarle così,non stanno mai da una parte sola,quindi anche le donne hanno le loro,mi dispiace contraddire l'amica CDG del post presedente.Si sono riappropriate del loro corpo,come dicono le femministe e giustamente,ricordate lo slogan"il corpo è mio e me lo gestisco io".Ora fanno tutti lavori,anche quelli che erano appannaggio dei soli uomini,sono più determinate e sicure.Ma forse è proprio per questo che i maschietti si sentono insicuri,quasi che avessero perso la propria identità,forse sono un pò intimoriti da queste donne un pò aggressive non più sottomesse.Io penso che siamo in un periodo di transizione,ognuno deve ritrovare il suo giusto ruolo,sia i maschi che le femmine,certo i giovani maschi Italiani dovrebbero smetterla con il mammismo,come se le gonne della mamma fossero un rifugio sicuro,e le donne dovrebbero essere un pò più femminili e perdere quell'antipatica aggressività,che è quasi un sintomo di rivalsa sull'uomo.Del resto,la donna in famiglia non è mai stata inferiore all'uomo,svolgendo tutte le importanti incombenze di casa e nel crescere la prole.Fisicamente poi,l'uomo ha qualche cosa di più,intendo lì,e nel cervello,ma è solo questione di peso,non di qualità.Cordialità e un mondo di auguri alle donne nel giorno a loro dedicato.

    Report

    Rispondi

  • Pascal50

    08 Marzo 2009 - 12:12

    ...tutte palle quello che scrivete.Ritengo quest'articolo provocatorio e falso!!.Sono le donne diventate frigite,molle e permalose.Sono solo impegnate nella loro vita moderna per raggiungere quella parità che tanto sognano ma, ancora molto lontano da loro!!.Sono diventate dei maschiacci indesiderabili e, la maggior parte di loro è trascurata dai loro compagni proprio per questo!!.Ricordate donne che per ogni uomo ce ne sono altre sette di " femmine " che noi maschietti possiamo scegliere.C'è l'abbondanza per noi.Siete voi a rischiare di fare sesso tra di voi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog