Cerca

State coi camionisti oppure no?

Mughini: "E' una protesta anti-democratica, finiamo come il Cile". Belpietro: "No, la colpa non è loro". Vota il sondaggio

13
State coi camionisti oppure no?

Un paese in ostaggio: l'Italia si sveglia ancora bloccata dalla protesta dei tir. "Una protesta selvaggia che uccide la democrazia", scrive oggi su Libero Giampiero Mughini. "La democrazia italiana è sul ciglio del burrone" e le proteste popolari, lo stato di emergenza perenne e il costo della vita che lievita rischia di farci fare la fine del Cile di Allende e Pinochet. "Macchè, il vero guaio è l'arroganza dei sindacati", replica il direttore Maurizio Belpietro, secondo cui è "facile prendersela con i padroncini che stanno sulla strada 15 ore al giorno. Ma dietro di loro c'è qualche bocca da sfamare, non migliaia di iscritti". Il rigore, dunque, deve valere per tutti: anche per sindacati, banche e assicurazioni.

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianko

    28 Gennaio 2012 - 11:11

    scrivi ".. i materiali non deteriorabili andrebbero trasportati via mare e/o via treno, limitando così al massimo i camion circolanti." bravo 7+! io tratto da 50 anni materiali edili NON DETERIORABILI, ho fatto viaggiare un’infinità di migliaia di metri cubi.. non ho mai trovato un cliente che volesse un trasporto a mezzo nave o treno (a parte le pochissime esportazioni via mare) gli ordini sono sempre URGENTISSIMI.. è colpa dei camionisti? in più (si vede che leggi poco) sulle ferrovie i furti e i danneggiamenti sono frequentissimi, specialmente x merci di valore (vedi rame ecc.) si possono trasportare solo merci di poco prezzo (rottami di ferro o roba simile) resta il fatto che i camionisti fanno un lavoro massacrante e guadagnano appena il necessario x vivere.. tu che caxxo fai invece? o pensi xchè hai (magari) un pezzo di carta (comprato? o preso in zone dove un diploma o una laurea non si negano a nessuno?) di avere più diritti di loro?

    Report

    Rispondi

  • sdavids

    26 Gennaio 2012 - 09:09

    Caro Mughini, non ci siamo, documentati sul settore e poi ne discutiamo. Facile vincere facile!!!!!

    Report

    Rispondi

  • vonfaltinek

    25 Gennaio 2012 - 17:05

    di quale democrazia sta parlando? di quella che è stata cancellata dal '68 in poi, con i picchetti nelle fabbriche, le autostrade bloccate, le scuole occupate, la caccia al fascista, il parlamento sbilanciato asinistra, con i voti legittimi del MSI ghettizzati e quindi inutilizzati; oppure preferiamo ricordare gli anni in cui se possedevi un gommone di due metri eri un affamatore del popolo? oppure al giorno d'oggi con gli studi di settore e le tasse prepagate: si è mai preso la briga di provare a fare un bilancino di un bar di quartiere, gestito da marito e moglie, con un paio di figli che studiano e aiutano per quello che possono, tenendo conto di tasse tassette balzelli e altro? quanto deve incassare al giorno, tutti i giorni, per sopravvivere? naturalmente non si deve ammalare nessuno, le ferie a rotazione, ecc., ecc.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media