Cerca

Facci: le toghe si possono toccare, lo spiega la Spagna

In Italia il caso di Garzon non sarebbe finito con una condanna a 11 anni di interdizione. E sono latini pure a Madrid...

Facci: le toghe si possono toccare, lo spiega la Spagna

È impossibile non chiedersi come sarebbe finita da noi - in Italia - per uno come Baltazar Garzon, giudice superstar che il Tribunale supremo spagnolo ha appena condannato a 11 anni di interdizione dalla professione. E per che cosa? Per intercettazioni illegali, cioè abuso d’ufficio: roba che da noi è pane quotidiano. Il giudice Garzon era già stato sospeso e dovrà affrontare altri giudizi per corruzione e abuso d'ufficio: echi di un altro pianeta. La sentenza del Tribunale Supremo, oltretutto, non prevede ricorsi: altro che i nove gradi di giudizio previsti per la responsabilità civile dei giudici italiani, altro che i ridicoli lavacri del Csm, altro che il cane-non-mangia-cane che rende intoccabile chiunque passi un concorso che riuscì a superare persino Di Pietro, per dire. Ecco, a proposito: da noi sarebbe finita così, come accadde a Brescia dal 1996 al 1999, quando Di Pietro incassò il non luogo a procedere per 27 accuse complessive divise in 54 procedimenti penali. Chissà che qualche professore o studente volenteroso non voglia andare a studiarsi quei proscioglimenti, quell'unicum nella storia della giurisprudenza. C’è un solo aspetto per cui il caso Garzon ricorda l’Italia: l’opinione pubblica si sta scannando a colpi di «vergogna» e «pericolo per la democrazia» e «le sentenze si rispettano». Sono pur sempre dei latini anche loro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    11 Febbraio 2012 - 18:06

    Allora che si fa?Ce ne stiamo con le mano in mano?Aspettiamo il prossimo millennio che i Magistrati si mettano a posto da soli?Che facciamo?Io non so,ci sono validissimi Magistrati con la "m" maiuscola,persino loro non ci possono fare niente.Persino uno che è stato fondatore di Md lo hanno cacciato in pensione,capisci quello che dico?Facciamo finta che Lunedì muoia Berlusconi,io martedì continuerò sempre a dire le stesse cose sui magistrati.L'Europa ci stà multando a più non posso,quindi il problema esiste.Con la parificazione legislativa tra i vari Stati dell'Unione,la piega che prenderemo sarà ancora più dura.Non convince neanche a me far pagare i magistrati,perchè come sempre alla fine pagherà chi non c'entra e in ogni caso un magistrato giudicherà un'altro magistrato, che alla fine vanificherà molti procedimenti.Manca una figura terza,anche se devo amettere che tra magistrati si sbranano che è un piacere.

    Report

    Rispondi

  • biri

    11 Febbraio 2012 - 14:02

    Non possiamo fare una legge su misura dei magistrati che ci sono. Perché devono essere messi in difficoltà i bravi magistrati siccome alcuni non lo sono? Del resto sono convinto che cattivi magistrati ci siano ovunque, ma la legge deve avere valore di astrattezza e generalità, e negli altri paesi, per quanto riguarda la materia che stiamo discutendo, l'indipendenza della magistratura è tutelata impedendo la chiamata diretta dei magistrati a rispondere e prevedendo la rivalsa eventuale dello Stato sul funzionario che ha causato il danno. Se non funziona il meccanismo italiano di rivalsa dello Stato sui magistrati che sbagliano, è quello che deve essere aggiustato, non cancellato. Chi lancia queste proposte in Parlamento lo sa benissimo, ma la propaganda ideologica purtroppo fa premio sull'efficacia normativa, e allora saltano fuori questi obbrobri.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    11 Febbraio 2012 - 13:01

    Ho letto il link e devo dire che è condivisibile,se non tuttok, almeno in larga parte.Eppure dal tuo commento sembra che tu non abbia capito l'essenziale.E' vero che nessun magistrato in Europa paga direttamente,ma solo indirettamente,ma qui in Italia,le toghe ,non pagano mai ne direttamente ne indirettamente.Lo vuoi capire una volta per tute che abbiamo un pedofilo riconosciuto in Cassazione?Ti rendi conto del livello di certi magistrati?In Europa ,uno come Di Pietro,come Ingroia,come De Magistris,come Woodcook,avrebbero potuto fare quello che hanno fatto?Come liberale sei in forte contraddizione e poi , leggiti sto' caxxo di libro " I Magistrati L'Ultracasta " almeno apri gli occhi.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    11 Febbraio 2012 - 13:01

    E' vero quello che tu dici,ma è solo una parte dell'aspetto,che come tu sai è abbastanza complesso.Le intercettazioni secretate,per un motivo o per l'altro,amici e nemici , vengono fatte uscire per i più disparati motivi.Ma è innegabile,che all'inizio della filiera,molto trasuda da quegli uffici.Alcuni per motivi abbastanza chiari,come smuovere un'indagine , palesemente bloccata.Altri per motivi di guerre intestine,magari per fare le scarpe al Capo Procuratore,il cui posto è ambito da molti.In ogni caso il puttanaio deve finire.Fin'ora chi ha tentato,ci ha rimesso le penne,staremo a vedere.Ps.Non mi hai detto se sei andato alla mostra dei vini ,tenutasi a Roma.Riguardo al commento di GMTubini,tutto quello da lui scritto è vero e sacrosanto,te lo posso assicurare.Ciao alla prossima.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog