Cerca

Facci: le straordinarie cazzate dei giornalisti tecnici

I giornali mettono da parte gli opinionisti e il risultato è tragicomico. Basta leggere cosa scrive Repubblica

Facci: le straordinarie cazzate dei giornalisti tecnici
Il vezzo di ricorrere a «tecnici» anche al posto dei tradizionali opinionisti, sui giornali, può fornire esiti tragicomici: capita che i professori siano più disinformati dei cittadini ordinari (perché non leggono i giornali ordinari e non guardano la tv ordinaria) e che spesso cadano giù dal pero. Ieri Repubblica ospitava un’articolessa di tal Donatella Della Porta - professione sociologa - che ha scoperto «Transparency International» come se fosse una novità anziché essere, com’è, una citatissima fonte da cui si abbeverano i lordatori sistematici di ogni costume italico, da Beppe Grillo in su. Sicché la sociologa ha ri-sciorinato le cazzate sull’Italia che si colloca al 67° posto dei corrotti e ha quindi rivelato - stupore - che Ghana, Namibia e  Rwanda sono meno corrotti di noi. Il che resta, secondo me, una cazzata. Non ci credo che «un italiano su quattro» abbia preso o pagato tangenti. Ci crederei se la percezione della corruzione (CPI) non fosse elaborata sulla base di interviste a «esperti del mondo degli affari e a prestigiose istituzioni». Quali? Boh. In compenso, se indagate su che cosa intenda Transparency International per corruzione, scoprite che si accludono genericamente anche «la negligenza nell’eseguire i propri compiti», «la partigianeria delle istituzioni», «la distorsione dell’informazione» e altre cose che con la corruzione - pensavamo - c’entrano niente.


di Filippo Facci

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ititrefen

    24 Giugno 2014 - 10:10

    I professori a sono più disinformati dei cittadini, che leggono articoli ordinari su giornali ordinari. Faccio notare che più ordinario di Repubblica proprio non c'è. Ormai lo legge solo Facci. Inoltre non c'è bisogno di Transparency International per sapere che in Italia non si riesce ad organizzare neanche un torneo di ruzzola senza che girino tangenti.

    Report

    Rispondi

  • Luchy

    25 Marzo 2012 - 13:01

    3 | Postato da imahfu | 23/03/2012 alle 22.30 ============================ I documenti che riguardano Attanasio, il napoletano, ci sono e dimostrano che Mills aveva una DELEGA da parte dello stesso, per gestire i suoi cc all'estero. Quei documenti li ha anche la Difesa di Berlusconi che ha cercato di metterli come prova di ciò che Berlusconi dice di non aver dato soldi a Mills : il Collegio NON li ha accettati, ovvio il perchè, così come NON ha accettato di fare una ROGATORIA che la Legge prevede, dal momento che la Legge dice che "la pubblica accusa ha il DOVERE di cercare le prove d'accusa ma anche a difesa dell'indagato e il Collegio giudicante, IDEM. Qualche volta sarebbe meglio non scrivere.

    Report

    Rispondi

  • lepanto1571

    25 Marzo 2012 - 10:10

    L'esimia dottoressa ci faccia sapere della corruzione, dei concorsi truccati, del nepotismo, dello scambio di favori sex che accadono in ambiente universitario, dove navigano i dotti come lei.

    Report

    Rispondi

  • marystip

    24 Marzo 2012 - 09:09

    il problema non sono tanto le cazzate che scrivono i tecnici, quanto i cazzoni che ci credono.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog