Cerca

Vincere da grandi

Già diecimila giovani cantano contro l’emarginazione

Milano, Napoli, Venezia, Roma: grande successo dell’iniziativa avviata da “Il Gioco del Lotto” e il sistema Orchestre e cori giovanili italiani

0
Già diecimila giovani cantano contro l’emarginazione

Simon Rattle, direttore della celebre Orchestra Filarmonica di Berlino, l’ha definito «il più grande progetto musicale del nostro
tempo». «Vincere da grandi», iniziativa culturale e sociale a cui hanno dato vita «Il Sistema Orchestre e Cori Giovanili e infantili in
Italia» e «il Gioco del Lotto», si rivolge alle famiglie italiane che vivono in zone particolarmente complicate. E offre, gratuitamente,
un’opportunità educativa unica. Nel nostro Paese è attivo dal 2010 per iniziativa del maestro Claudio Abbado: sono già 10 mila
i giovani coinvolti. «Vincere da grandi», presente inoltre 50 nazioni, fu fondato quarant’anni fa dal maestro venezuelano José Antonio Abreu, ex ministro alla Cultura: «Esiste un’espressione di integrazione più bella di un coro?Esiste un'immagine
di integrazione più eloquente di un'orchestra? Non esiste strumento migliore dell’arte per integrare la società». «Questo progetto
» dice Fabio Cairoli, amministratore delegato di Lottomatica «è l’ennesima dimostrazione di come attraverso il “Gioco del Lotto”,
Lottomatica si leghi alle più importanti istituzioni culturali e sociali del Paese, dedicando grande attenzione e molte risorse ai
territori». In Italia l’iniziativa è pienamente nel vivo a Milano, Venezia, Firenze, Roma e Napoli. «Siamo felici di aver avviato questa
collaborazione col “Gioco del Lotto”, che ringraziamo per l'attenzione e la sensibilità ai temi della solidarietà e dell'impegno sociale» sottolinea Roberto Grossi,presidente del “Sistema Orchestre e Cori giovanili e infantili in Italia”. «È un connubio proficuo tra pubblico e privato per sviluppare le esperienze educative attraverso la musica». AL. GON.

Leggi anche Seimila ore di attività musicale l’anno per poi andare in tour in mezza Europa

Leggi anche La fisarmonica ha salvato un ragazzo dalla mala del Brenta

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media