Cerca

made-in-italy

Per Anteprima Vitignoitalia a Napoli 100 cantine e 500 etichette

Per Anteprima Vitignoitalia a Napoli 100 cantine e 500 etichette

Napoli, 23 nov. (Labitalia) - Cento cantine e 500 etichette in degustazione per raccontare l’Italia del vino di qualità e consentire ai winelover un viaggio tra i profumi e i sapori di una selezione del meglio che la produzione enoica nazionale possa offrire. Dal Trentino Alto Adige alla Sardegna, passando per Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, proseguendo attraverso le espressioni vitivinicole di Toscana, Abruzzo, Marche, fino ad arrivare in un Sud sempre più intrigante rappresentato da Campania e Puglia. E' l'Anteprima di Vitignoitalia, in programma oggi, lunedì 23 novembre, a Napoli.

Giunto alla sua XII edizione, Vitignoitalia, il Salone dei vini e dei territori vitivinicoli italiani, si conferma come una delle più importanti manifestazioni enogastronomiche del panorama nazionale. E, in attesa dell’appuntamento del prossimo maggio (da domenica 22 a martedì 24, a Castel dell’Ovo di Napoli), gli appassionati potranno godere di una Anteprima che avrà come teatro il Salone degli Specchi del Grand Hotel Excelsior di via Partenope 48.

“Un vero e proprio excursus attraverso i terroir più vocati del nostro Paese - commenta Maurizio Teti, direttore di Vitignoitalia - a conferma di come la nostra iniziativa, già a partire dalla sua ormai tradizionale Anteprima, sia un appuntamento ormai imperdibile tanto per il pubblico quanto per i produttori. Un format vincente che unisce il piacere di degustare i grandi vitigni italiani alla possibilità di avviare e consolidare rapporti commerciali”.

Vitignoitalia conferma, infatti, la sua attenzione all’aspetto culturale e storico del pianeta vino nazionale, evidenziato dal patrocinio del Mipaaf, della Regione Campania, del Comune di Napoli e di Unioncamere Campania, senza dimenticare la parte business, grazie anche alla collaborazione con l’Ice (Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzione delle imprese italiane) e l’Ita (Italian Trade Agency).

“Di anno in anno - sottolinea ancora Teti - aumentano i nostri sforzi per garantire la presenza di buyer italiani e internazionali nell’ambito della nostra manifestazione. In particolare, per l’edizione 2016, abbiamo avviato dei contatti mirati con il mercato statunitense, in special modo con un’area in costante crescita come quella di Chicago”.

Per l’Anteprima, l’organizzazione ha voluto mantenere inalterata la liaison tra grandi vini ed eccellenti proposte gastronomiche: per l’occasione, a esaltare il palato dei presenti penserà una 'firma' come quella di Mimì alla Ferrovia, da oltre 70 anni baluardo della tradizione culinaria partenopea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog