Cerca

made-in-italy

Enrico Lupi rieletto presidente Associazione nazionale città dell'olio

Enrico Lupi rieletto presidente Associazione nazionale città dell'olio

Siena, 7 dic. (Labitalia) - Enrico Lupi è stato confermato presidente dell'Associazione nazionale Città dell'Olio per altri cinque anni. La rielezione è arrivata per acclamazione al termine della 41ma Assemblea nazionale tenutasi sabato a Siena, durante la quale non solo è stato rinnovato il Consiglio direttivo ma è stato altresì presentato il progetto Scuola Quadri per gli amministratori delle Città dell'Olio italiane.

"Parlare di formazione degli amministratori locali delle Città dell'Olio - ha commentato Lupi - in questo contesto è estremamente attuale. Oggi con piacere accolgo la fiducia rinnovatami con la rielezione per un nuovo mandato da presidente, ma è per me di fondamentale importanza sottolineare un concetto: il presidente nazionale, senza i Coordinamenti regionali è un gigante con i piedi d'argilla".

"Il messaggio che tuttora non è passato completamente - ha avvertito - è che i coordinatori regionali sono altrettanto importanti quanto il presidente o il vicepresidente nazionale. Sono loro gli interlocutori primari dell'Associazione con i rispettivi enti Regione, con i quali lavoriamo per portare avanti gli obiettivi associativi. Se manca il radicamento sul territorio e quindi un coordinamento dal basso, anche il ruolo del presidente nazionale perde di forza".

"Il progetto formativo della Scuola Quadri - ha spiegato - ha anche questo obiettivo: dare a tutti i nostri referenti sul territorio, anche a chi non ha specifiche competenze di marketing territoriale, gli strumenti per rappresentare al meglio le realtà olivicole regionali e i loro interessi nelle sedi istituzionali. Per questo, il mio auspicio per i prossimi cinque anni è che tutti i coordinatori regionali prendano piena coscienza del loro peso politico non solo sui territori di riferimento ma anche all'interno dell'Associazione".

Città dell'Olio ha come missione quella di fare cultura del prodotto e del territorio per far emergere le diversità che sono il vero grande patrimonio italiano. Negli ultimi cinque anni di presidenza di Lupi, l'associazione si è sempre più consolidata a livello istituzionale e ha organizzato migliaia di eventi in tutta Italia, coinvolto istituzioni, produttori, bambini e consumatori.

"Nel mio prossimo mandato Città dell'Olio - ha detto Lupi - ha due obiettivi primari: il riconoscimento giuridico e legislativo per le Città di Identità, inoltre proseguiremo nella formazione dei bambini e con il lavoro sui territori con Girolio d'Italia, ma soprattutto non lasceremo cadere il messaggio fortissimo della Dieta Medterranea. Proprio ad Expo abbiamo organizzato la Giornata mondiale della Dieta Mediterranea con il Mipaaf. Temi importanti che permettono un collante e soprattuto una grande cultura tra extravergine e territori ed educazione dei consumatori".

Nella stessa occasione, il neorieletto presidente Enrico Lupi ha altresì ricevuto da parte dell'Associazione italiana food blogger rappresentata dalla consigliera nazionale Aifb Patrizia Malomo, con il riconoscimento di socio ad honorem, per l'importanza riconosciuta e tributata al loro lavoro, testimoniata dal coinvolgimento dell'Associazione in numerose occasioni, in particolare nella manifestazione Girolio d'Italia, che ha attraversato tutto lo Stivale per celebrare l'extravergine ma anche i territori e i relativi prodotti tipici.

La valorizzazione dei territori è anche l'oggetto del protocollo d'intesa per promuovere 'Le Vie della Sardegna, territori dal mare all'entroterra', firmato nello stesso giorno tra Associazione nazionale Città dell'Olio e i Comuni sardi di Alghero, Oliena e Orgosolo. Un accordo fortemente voluto dal presidente Lupi e dalle amministrazioni locali per lo sviluppo territoriale non solo in ambito agroalimentare ma anche turistico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog