Cerca

made-in-italy

Al via Buy Wine e Anteprime Toscana, incontro fra produttori e buyer

Al via Buy Wine e Anteprime Toscana, incontro fra produttori e buyer

Firenze, 9 feb. (Labitalia) - Giunge alla sesta edizione Buy Wine, la manifestazione organizzata da Toscana Promozione per conto della Regione Toscana con l'obiettivo di favorire l'incontro tra produttori di vino e buyers internazionali che si tiene ogni anno alla Fortezza da Basso di Firenze. Qui, il 12 e 13 febbraio, 200 produttori toscani incontreranno 240 buyer stranieri tra importatori, distributori, grande distribuzione ecc. provenienti da mercati come Stati Uniti, Canada e Regno Unito, ma anche da piazze 'nuove' come Brasile, Cina, Est Europa, Turchia o Australia.

Nato nel 2010, Buy Wine è un evento in costante crescita che, negli anni, si è accreditato come punto di riferimento per i buyer di tutto il mondo interessati al vino toscano. Nell'edizione 2015 sono stati circa 6.000 gli incontri di business che hanno portato, nel 63% dei casi, alla stipula di contratti grazie ai quali il 46% delle aziende toscane partecipanti è riuscita a incrementare il proprio fatturato. Se Buy Wine si svolge a Firenze, Anteprime di Toscana andrà anche sul territorio. Dal 13 al 20 febbraio, 13 denominazioni presenteranno agli operatori e ai giornalisti di settore i vini nuovi introdotti sul mercato a partire dal 2015.

Inizia a Firenze la collettiva allo Star Hotel Michelangelo, dove il 13 febbraio saranno presenti 8 denominazioni: Morellino di Scansano, Montecucco, Vini Cortona, Vini di Carmignano, Valdarno di Sopra Doc, Bianco di Pitigliano e Sovana, Colline Lucchesi e Maremma Doc.

Il 14 febbraio, invece, sarà la volta dell'Anteprima del Chianti. Si prosegue poi con l'Anteprima Chianti Classico Collection alla Stazione Leopolda di Firenze (15-16 febbraio), l'Anteprima della Vernaccia al Museo di Arte Moderna e Contemporanea De Grada San Gimignano (17 febbraio) e l'Anteprima del Vino Nobile nella Fortezza di Montepulciano (18 febbraio). Chiude la programmazione di Anteprime di Toscana: Benvenuto Brunello che si terrà il 19 e 20 febbraio presso il Chiostro del Museo di Montalcino.

Saranno 240 gli operatori internazionali presenti a Buy Wine, provengono da 36 Paesi. Tra questi Stati Uniti (44), Canada (39), Cina (25), Brasile (12), Australia (12), Giappone (11), Danimarca (10), Germania (8), Corea del Sud (7) e Messico (7) raggiungono il 72.9% dei buyer internazionali partecipanti. Alla Fortezza da Basso ci saranno 200 produttori provenienti da tutta la regione. In testa Siena e Firenze, rispettivamente con 68 e 55 aziende, seguite da: Grosseto (26), Livorno (12), Arezzo (17), Pisa (13), Pistoia (3), Prato (3) e Lucca (3).

Di alta e altissima qualità la maggioranza dei prodotti proposti: oltre il 63,7% delle aziende ha in catalogo vini di fascia alta, lusso o di nicchia. Il 31,3% delle aziende si colloca nella fascia media, il 4,5% ha dichiarato di avere in catalogo solo vini adatti a tutti. Tutte le aziende di Buy Wine hanno forte vocazione all'export: il 96,5% è già presente su almeno un mercato. E le esportazioni, nel 52,7% dei casi, rappresentano oltre il 50% del fatturato. Per tutte Buy Wine rappresenta una preziosa opportunità per ampliare il proprio portafoglio clienti e il numero dei mercati di riferimento. Una sfida che le aziende sono pronte a cogliere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog