Cerca

made-in-italy

Per Cantina Roccafiore trend in crescita e impegno per l'ambiente

Per Cantina Roccafiore trend in crescita e impegno per l'ambiente

Perugia, 9 feb. (Labitalia) - I vini biologici di Roccafiore conquistano i consumatori di tutto il mondo. Questo ciò che raccontano i numeri del 2015 della cantina di Todi (Perugia), che ha chiuso l’anno con un +20% di fatturato rispetto al 2014 e una produzione di 120.000 bottiglie, registrando anche in questo caso un +20%. Un successo confermato anche dalle vendite oltre confine: l’export è infatti il 50% del fatturato e i Paesi in cui si registrano le migliori performance sono Usa, Giappone, Belgio, Svizzera e Cina.

La scelta di orientarsi su una produzione esclusivamente bio sta quindi ripagando gli sforzi profusi in questi anni. "La sostenibilità - spiega una nota - rimane la regola numero per la cantina Roccafiore, che ora si fregia della certificazione Green Heart Quality, il marchio di sostenibilità ambientale della Regione Umbria. La Regione 'cuore verde d’Italia' è la prima a dotarsi di un marchio ecologico pensato per certificare e premiare chi segue una filosofia green. Il Green Heart Quality è assegnato solo a chi rispetta requisiti specifici che fanno riferimento allo sviluppo sostenibile e alla lotta ai cambiamenti climatici: riduzione delle emissioni di CO2, riduzione dei consumi di energia ed installazione di impianti da fonte rinnovabile".

"Regole che da sempre - sottolinea - fanno parte della cultura Roccafiore, che si è dotata di un impianto fotovoltaico di 3.000 metri quadri che con i suoi 191 kwatt non consente solo l’autoproduzione di energia, ma permette anche di risparmiare emissioni per circa 90.000 Kg di CO2 all’anno. A questo si affiancano tante iniziative, come l’utilizzo di bottiglie alleggerite, i biocarburanti per i mezzi agricoli e un estremo controllo per la riduzione dei consumi idrici".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog